Commenta

Industria: ultimo trimestre
2017 in crescita
ma occupazione stabile

I dati congiunturali relativi al comparto industriale manifatturiero cremonese del quarto trimestre 2017 sono in maggioranza positivi. Riprende a crescere la produzione, continua la salita del fatturato e degli ordinativi esteri mentre rimane stabile l’occupazione e gli ordinativi interni registrano una flessione, probabile effetto “rimbalzo” del notevole incremento registrato nel trimestre precedente.
A livello tendenziale, vale a dire con riferimento allo stesso periodo del 2016, le variazioni, in una cornice di stabilità dei livelli occupazionali, confermano l’andamento positivo già registrato nel del trimestre precedente.
I dati congiunturali dell’artigianato sono tutti in crescita ed in accelerazione sia rispetto al trimestre precedente, sia rispetto al quarto trimestre dell’anno scorso, confermando il trend positivo che era iniziato con il 2015.
La Lombardia mostra un incremento diffuso in tutti gli indicatori, il cui riflesso sul mercato del lavoro resta però limitato. Anche il mercato nazionale è in crescita e sopravanza la domanda di fonte estera, confermando un importante contributo al processo di rafforzamento del ciclo e una minore dipendenza da fattori esogeni. Rispetto al quarto trimestre 2016, tutte le variazioni si confermano ampiamente positive ed in accelerazione, sostenendo l’ipotesi del possibile ingresso in una fase matura della crescita che ci si augura abbia effetti positivi anche sul livello dell’occupazione.
Questi, in estrema sintesi, sono i risultati che provengono dalla consueta indagine congiunturale condotta trimestralmente da Unioncamere Lombardia in collaborazione con l’Associazione Industriali, Confartigianato e CNA, e che coinvolge ogni trimestre due campioni distinti di aziende manifatturiere, industriali e artigiane, e che ha interessato complessivamente 139 imprese cremonesi appartenenti a tutte le principali attività del comparto presenti in provincia.
“Dopo i segnali registrati nei periodi precedenti – sostiene il Presidente dr Gian Domenico Auricchio – anche il quarto trimestre 2017 conferma la situazione positiva dell’economia cremonese, in linea con il dato regionale e con il trend favorevole dell’Eurozona e dell’economia mondiale. Ma la crescita del nostro territorio e del nostro Paese resta inferiore a quella europea. Per consolidare la ripresa saranno decisive le scelte di politica economica che verranno attuate sia a livello nazionale che regionale, dopo l’importante appuntamento elettorale del 4 marzo. Come sistema camerale vogliamo continuare a sostenere le nostre imprese, con specifico riferimento alle PMI, così come abbiamo fatto in questi ultimi anni in collaborazione con Regione Lombardia e con il Ministero dello Sviluppo Economico. In particolare, i tre progetti di sistema: “Punto impresa digitale”, “Servizi di orientamento al lavoro e alle professioni”, “Turismo e Attrattività” attuati con il sostegno di Regione Lombardia e la condivisione delle associazioni di categoria si propongono di rendere sempre più competitivi i nostri territori, favorendo anche nuova imprenditorialità e nuova occupazione”.

Significativo che la domanda estera registra un +4,4% superiore alla media regionale del +2,3%.
Come nell’intera Lombardia, si conferma il trend in crescita dei prezzi che mostrano un +1,3% per le materie prime ed un +1,6% per i prodotti finiti.

© Riproduzione riservata
Commenti