Commenta

Il Crema batte la
Grumellese e passa
ai quarti di Coppa Italia

Vittoria dei nerobianchi per 2 a 1 contro la Grumellese, negli ottavi di finale di Coppa Italia Serie D. Il Crema si qualifica così per i quarti, e affronterà il prossimo 28 febbraio il Gozzano, uscito vincente dalla sfida a Sanremo. Il gol decisivo arriva solo all’89’, ma corona una partita in cui il Crema ha ben giocato, meritando la qualificazione ai quarti.
La partita inizia subito con una grande occasione per il Crema al 2’, con Pagano che riceve da Bahirov e crossa al centro, dove Donida viene anticipato di un soffio proprio davanti alla porta. Al 6’ ci prova Porcino, con una bella incornata di testa parata da Aiello. La Grumellese si fa viva al 9’ e impensierisce la porta del Crema su calcio d’angolo. Al 12’ super-occasione per il Crema: Porcino serva benissimo Pagano, che solo davanti alla porta angola troppo il tiro. Due belle parate di Marenco al 26’ e al 28’ mettono in luce ancora una volta la grande qualità del portiere nerobianco. Il vantaggio del Crema arriva al 35’, con Stankevicius che tira una staffilata su punizione, e trova la rete grazie a una deviazione che mette fuori gioco Aiello. Il primo tempo si conclude con un gran tiro da fuori area di Mandelli, che colpisce in perfetta coordinazione e impegna Aiello in una difficile parata.
Nel secondo tempo ancora Crema in attacco, al 2’ e poi al 4’, con un’altra gran palla tra i piedi di Pagano, il quale in allungo non controlla e fa impennare la sfera sopra la traversa. Al 10’ è però Migliavacca della Grumellese a lasciare tutti senza fiato, calciando su punizione una vera e propria bordata, imprendibile per Marenco. È 1 a 1. Ci riprova ancora al 14’ la Grumellese, ma Marenco para e controlla anche sulla ribattuta, sebbene il gioco fosse poi stato fermato per fuorigioco. Al 22’ il nuovo entrato Erpen sembra trovare una buona traiettoria, ma Dorigo intercetta e respinge. Al 29’ Gambarini impensierisce Marenco su calcio d’angolo, ma il portiere nerobianco si fa trovare pronto. Grandissima occasione per il Crema al 37’, quando Erpen imbecca benissimo Pagano, il quale va a colpo sicuro di testa, ma Aiello si inventa un’incredibile parata, bloccando il pallone sulla linea di porta. Ma questo non basta: al 44’ è Bahirov a raccogliere il pallone in mezzo all’area e a infilare l’estremo difensore della Grumellese, regalando la vittoria al Crema.
Soddisfatto a fine partita il presidente Enrico Zucchi: «Una partita sofferta e una vittoria conquistata all’89’, che ci permette di passare il turno. I giocatori hanno lottato e ben giocato. Sono molto contento per il ritorno al gol di Bahirov, e questo può essere per lui un nuovo inizio, anche alla luce di quanto fatto in nazionale. Quindi nella società posso dire che torna un sospirato sorriso. Ora ci sono 10 giorni in cui lavorare molto per affrontare al meglio la dura fase di campionato che ci aspetta». Per quanto riguarda la situazione della panchina, «il periodo di gestione di Ferri e Giuliani ci sta dando la possibilità di riflettere sulle decisioni di prendere, anche per permettere loro di tornare a lavorare il prima possibile nei rispettivi ruoli, nell’interesse di un settore per noi molto importante come quello giovanile».

© Riproduzione riservata
Commenti