Cronaca
Commenta

Una conferenza sulla co-progettazione: il Welfare pensa al prossimo triennio

Avvicinandosi il termine del primo triennio di coprogettazione, il Comune di Crema e il Terzo Settore si incontrano per un momento di confronto e di riflessione congiunta. L’occasione sarà fornita da una mattinata di lavori, il prossimo 16 febbraio presso il C.A.G San Luigi, in Via Bottesini a Crema.

“La coprogettazione ha posto Crema tra i Comuni più sperimentali e avanzati”, commenta l’assessore al Welfare, Michele Gennuso. “Questo modello prevede che gli enti non siano solo fornitori di servizi, ma progettino insieme ai servizi sociali, fornendo risposte tagliate sui bisogni”.

L’incontro del 16 febbraio prevede il saluto dell’assessore, l’intervento di Elisa Chiaf, docente dell’Università di Brescia e tra i massimi esperti sulla coprogettazione, e di Marco Brunod, anch’egli docente universitario ed esperto della materia nell’ottica degli enti pubblici locali.

Le conclusioni saranno affidate al dirigente comunale Angelo Stanghellini, dopo il quale si apriranno quattro tavoli tematici.

“La conferenza si propone di essere un’occasione di collaborazione e di riconoscimento del valore e del ruolo dei diversi attori locali che compongono il sistema di Welfare e aspira a divenire l’avvio di una nuova stagione di coprogrammazione e di coprogettazione di servizi e interventi innovativi nel Comune di Crema: grazie ai relatori e attraverso il contributo nei gruppi tematici, potremo fare il punto della situazione, guardando a questi tre anni passati e aprendoci alla prospettiva di una nuova fase di lavoro”.

© Riproduzione riservata
Commenti