Commenta

1 febbraio Consiglio comunale
All'Odg anche la discussione
sulla cittadinanza di Mussolini

Si terrà giovedì 1 febbraio alle 17 il primo Consiglio comunale del 2018. All’ordine del giorno, oltre al Bilancio di previsione d’esercizio 2017 e 2018 delle Famacie Comunali anche la discussione sulla revoca della cittadinanza al duce Benito Mussolini.

Si prevede dunque un Consiglio acceso, con la sinistra presumibilmente sugli scudi e il centrodestra deciso a riportare l’assise sulle problematiche attuali della città. Il sindaco Stefania Bonaldi, quando Anpi e Prc avevano portato a galla la questione un paio di mesi fa, aveva diffuso una nota nella quale vi era sottolineata l’assoluta autorità del Consiglio. “In tale sede formalizzerò la mia posizione, secondo quanto ho espresso e secondo ciò che la mia coscienza e la mia cultura democratica mi suggeriscono”.

Crema ha conferito la cittadinanza onoraria a Mussolini, come molti altri Comuni fecero al tempo, nel 1924. Una delibera del Consiglio scovata dall’esponente del Prc Mario Lottaroli tra gli archivi della biblioteca. Ora la richiesta della Sinistra approda sui banchi del Consiglio.

Dalle 17 alle 18 i consiglieri si dedicheranno alle interrogazioni: 3 presentate dal M5s, una del capogruppo di Forza Italia Antonio Agazzi sul deposito Anas a Castelnuovo e una del capogruppo leghista Andrea Agazzi in merito al capannone di via Rossignoli.

Ambra Bellandi

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti