Ultim'ora
Commenta

Disastro ferroviario,
quattro persone iscritte
nel registro degli indagati

Quattro persone sono state iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Milano, nell’ambito dell’inchiesta sul deragliamento del treno Cremona-Milano, a Pioltello, incidente in cui tre donne hanno perso la vita e 46 persone sono rimaste ferite.

Il reato contestato è quello di disastro colposo. Nel registro degli indagati compaiono i nomi di Maurizio Gentile, amministratore delegato Rfi, Cinzia Farisè, ad di Trenord, Umberto Lebruto, direttore operavo di Rfi e Alberto Minoia direttore operativo Trenord.

L’iscrizione è un atto dovuto, che consentirà agli indagati di partecipare, tramite loro esperti, alla super consulenza e alle autopsie. In base alla legge sulla responsabilità amministrativa degli enti, sul registro verranno iscritti prossimamente anche anche le società Rete Ferroviaria Italiana e Trenord.

 

© Riproduzione riservata
Commenti