Commenta

Con Fbc e Acli corso per la
formazione agli assistenti
familiari malati di Alzheimer

Un corso per formare gli assistenti familiari ad accudire nel miglior modo possibile i malati di alzheimer. Ci ha pensato la Fondazione Benefattori Cremaschi, che dopo essersi candidata (ed aver ottenuto l’ok da parte di Regione Lombardia) quale Ente gestore per la presa in carico dei malati cronici, ha ritenuto essenziale che anche i badanti potessero avere l’occasione di approfondire le tematiche che ruotano attorno a questa malattia.

Lo scopo è far sì che l’assistente familiare possa prendersi cura del malato, non solo assolvendo a nutrizione e igiene dello stesso, ma anche interagendo con lui e alleviando la famiglia da una parte del carico emotivo che la malattia porta con sé.

9 incontri, che si svolgeranno a partire dal 19 febbraio nella sala polifunzionale dell’Rsa di via Zurla. “Abbiamo pensato a un orario che potesse essere compatibile anche con quei badanti che già lavorano presso un malato”, ha spiegato la Fbc. Gli incontri sono organizzati insieme alle Acli, che da anni ha aperto uno sportello di intermediazione tra domanda e offerta per assistenza familiare, e con i servizi sociali del Comune di Crema.

Relatori del corso saranno i medici e i professionisti della Fondazione che tratteranno a 360° la gestione del malato affetto da Alzheimer: dalla farmacologia alla dietologia, passando per la psicologia e la riabilitazione fino alla gestione della casa.

Tutti gli incontri sono gratuiti e si svolgeranno il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.15 alle 16.15. Per informazioni e iscrizioni è possibile contattare la Rsa al numero 0373/206306 – 0373/206429; oppure le Acli al numero 0373/250064 (interno 5).

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti