Commenta

M5s sulle morosità delle
case popolari: 'Necessario
ripristinare la legalità'

“La Bonaldi sta definendo un programma volto a recuperare l’imponente morosità pari a 500.000 euro, di cui 326.000 accumulata nel quinquennio 2012-2016, dovuta al mancato pagamento dei canoni di locazione degli alloggi comunali”. A denunciarlo il Movimento 5 Stelle Cremasco, che si prende il merito di aver messo in luce “il gravissimo e persistente fenomeno della morosità, grazie all’insistenza del consigliere Carlo Cattaneo”.

Per i Grillini ora il sindaco di Crema sembra voler “correre ai ripari, varando l’ennesimo piano di recupero degli affitti non pagati, anche se è di tutta evidenza che qualsiasi piano di rientro è destinato al fallimento, trattandosi di cifre non più gestibili”.

“Solito fumo negli occhi ai cittadini, che hanno tutto il diritto di chiedere al Sindaco le ragioni per le quali il Comune non sia intervenuto prontamente, scongiurando che la situazione precipitasse”. Cittadini ai quali, secondo quanto riportano i 5 Stelle, andrebbero le scuse di Stefania Bonaldi.

“Continueremo a svolgere il ruolo di garanti della legalità e del buon funzionamento dell’Amministrazione, incalzando la Giunta. Vanno individuati quegli assegnatari che, pur disponendo di adeguate risorse economiche, non adempiono al pagamento dei canoni di locazione e disporne l’allontanamento, anche forzato. Ciò consentirà, finalmente, di poter assegnare le unità immobiliari a quanti sono in graduatoria da anni e che, senza alcuna plausibile fiducia, rimangono in attesa di un’abitazione pubblica”.

© Riproduzione riservata
Commenti