Commenta

4 marzo 2018: verso
election day per le elezioni
Politiche e le Regionali

Il 4 marzo 2018 si profila come l’election day per le politiche, le regionali in Lombardia e anche per il referendum sulla riapertura dei Navigli a Milano. Manca l’ufficialità ma venerdi il Prefetto di Milano, Luciana Lamorgese, dovrebbe sciogliere il Consiglio regionale lombardo fissando di conseguenza la data delle urne. Dunque in un unico giorno voteremo per i parlamenti nazionali e per quello della Lombardia. Per la presidenza della Regione a oggi sono tre i candidati: Roberto Maroni per la riconferma con il centrodestra, Giorgio Gori per il centrosinistra e Dario Violi per i 5 stelle. Ancora incerti sul da farsi Liberi e Uniti che potrebbero andare alle urne con un proprio candidato. A livello locale certa la conferma nella lista di Forza Italia di Carlo Malvezzi (poco filtra per ora sulle altre candidature), di Federico Balestreri tra i 5 stelle, di Matteo Piloni, Luca Burgazzi e Francesca Pontiggia per il Pd e di Federico Lena nella Lega. Nella lista civica di
Gori ci sarà anche Alessandro Rosa, consigliere comunale di Casalmaggiore a rappresentare il casalasco. Solo indiscrezioni per le elezioni politiche. Sicuramente riconfermato sarà il Pd Luciano Pizzetti al Senato, sottosegretario alla presidenza del Consiglio mentre voci sempre più insistenti vogliono Massimiliano Salini, parlamentare europeo, in lizza per la Camera con Forza Italia.

© Riproduzione riservata
Commenti