Commenta

Sosta gentile: oltre
40mila tagliandini
da maggio a dicembre

Inaugurato l’11 maggio, il pagamento zero per dieci minuti di sosta è stata utilizzato da migliaia di cittadini, numeri costantemente in crescita

Più di quarantamila tagliandini. Per la precisione, 41.151 al 13 dicembre. Questi sono i numeri della “sosta gentile”, l’innovativa funzione di Gestopark, società che gestisce per il Comune di Crema il sistema degli stalli blu, che permette di sostare gratuitamente per dieci minuti utilizzando in modo differente il parchimetro: inserendo i dati della targa dell’automobile ma non inserendo alcun denaro. In sette mesi di attività, sono migliaia i cittadini che hanno sfruttato questo strumento ideato per quelle commissioni e bisogni veloci che restano ampiamente sotto l’utilizzo minimo per il pagamento del parcheggio e che prima erano penalizzate per costo/beneficio.

Oggi non risultano malfunzionamenti, qualora si registrasse un problema tecnico ai parcometri si invita a segnalarlo all’ufficio cremasco della Gestopark al numero 0373-87191.Le statistiche mostrano una crescita costante già dai primi mesi, naturalmente impennata soltanto dopo l’estate, con più persone in città, la ripresa di tutte le attività e un uso parallelamente più intenso dell’automobile privata. Tra settembre e novembre i tagliandini sono quasi raddoppiati, passando da una media di quattromila a una media di quasi ottomila: anche dicembre, in proiezione, dovrebbe confermare un buon numero, forse leggermente inferiore (anche in questo caso le festività condizionano le statistiche).

“I dati confermano una previsione attesa”, commenta l’assessore alla Mobilità, Fabio Bergamaschi, “ovvero l’utilità dello strumento e conseguentemente un massiccio ricorso da parte dei cittadini. Dieci minuti giornalieri di parcheggio gratuito costituiscono una misura amica degli utenti della strada e del commercio locale, che consente di affrontare le piccole mansioni quotidiane e le brevi commissioni presso il centro cittadino senza sostenere alcuna spesa di parcheggio. Un atto di equità che abbiamo introdotto con convinzione ed i numeri, molto significativi, ci stanno dando ragione”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti