Scuole
Commenta

Lezioni di educazione stradale all'istituto Sraffa con l'agente di polizia locale Pietro Bianco

“La strada, la nostra vita, impariamo a rispettarla”: è il progetto di educazione stradale promosso dal comune di Crema e che vede la collaborazione della delegazione locale dell’Aci, con l’obiettivo di supportare la formazione dei giovani utenti della strada, pedoni e ciclisti.
Da diversi anni allo Sraffa, l’iniziativa diventa l’occasione per ampliare la platea dei destinatari, attraverso un ulteriore progetto, che si caratterizza per la particolarità di coinvolgere gli studenti diversamente abili.

Anche quest’anno, le docenti referenti Antonella Fazio e Francesca Salato, hanno preparato gli alunni fornendo loro l’occorrente per realizzare cartellonistica e non solo, da commentare poi con un docente impegnato quotidianamente sul campo: l’assistente scelto di Polizia Locale di Crema, Pietro Bianco.

Nove, il totale degli appuntamenti programmati allo Sraffa, tra lezioni frontali, uscite sul territorio, incontri con i genitori. La novità di questa edizione è rappresentata dal percorso ciclopedonale che studenti, insegnanti, genitori e assistenti, percorreranno al termine del corso, all’interno dei giardini di Campo di Marte, dove è esistente apposita segnaletica.

L’impegno della Polizia Locale nelle scuole – ha sottolineato Pietro Bianco, ringraziando lo Sraffa, il comune di Crema, ed il corpo della Polizia Locale – si rinnoverà nelle prossime settimane, quando partirà il progetto che coinvolgerà le classi quarte degli istituti superiori cittadini.

© Riproduzione riservata
Commenti