2 Commenti

Bran.Co a Crema:
la denuncia di Anpi e
la diffida del Comune

“L’associazione ‘Bran-Co una voce nel silenzio’ sarà presente a Crema con uno stand in occasione dei mercatini di Santa Lucia”. A dare l’allarme l’Anpi cittadina, che ricorda all’Amministrazione come la onlus sia “una delle tante  della galassia nera che dietro la faccia presentabile delle iniziative benefiche di solidarietà, nasconde quella del gruppo di estrema destra ‘Lealtà e Azione'”. Il vero intento della Bran-Co, secondo Anpi, è quello di “diffondere i disvalori del fascismo e del nazismo”.

Una presenza inaccettabile, per Anpi, in piazza Duomo. E ancor più inaccettabile che “il Comune di Crema abbia concesso spazio e visibilità questa organizzazione che si pone in aperto contrasto con i principi sanciti dalla Costituzione Repubblicana e Antifascista”. L’invito dell’associazione Partigiani è quello di boicottare lo stand.

Le precisazioni da parte dell’Amministrazione Comunale non si sono fatte attendere. Innanzitutto la Bran-Co verrà diffidata, in quanto ha segnalato nel proprio volantino che sarebbe stata presente ai mercatini di Santa Lucia, mentre invece avrà lo stand in piazza Garibaldi. Inoltre L’Urp che ha rilasciato l’autorizzazione dietro corretta richiesta, ha precisato:  “l’associazione Bran-Co è una onlus le cui richieste sono già state accolte in passato, il cui Statuto è regolarmente registrato presso un notaio e garantisce il rispetto della Costituzione e la democraticità delle cariche elettive”.

“Non sussistono ragioni per la revoca” ha aggiunto il sindaco Stefania Bonaldi suggerendo per il futuro “evitando però i processi alle intenzioni di introdurre un regolamento che faccia esplicito divieto di concedere spazi pubblici a organizzazioni e associazioni che si richiamino direttamente all’ideologia fascista, ai suoi linguaggi e rituali, alla sua simbologia, o che esibiscano e pratichino forme di discriminazione razziale, etnica, religiosa o sessuale”.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Bepi

    aggiungerei
    “che pratichino forme di discriminazione politica” cosi escludiamo anche l’estrema sinistra e la finiamo li.

    Bepi

  • Bepi

    torniamo alla giustizia sommaria…
    con un tribunale “non adeguato al ruolo”.

    Siamo all’assurdo.