Eventi
Commenta

'Ascolta i miei passi': 17 storie di autismo sabato 16 dicembre al Museo Civico

Rondelli, Gennuso e Bufalmante

“Se vuoi conoscere una persona metti le sue scarpe e percorri i suoi passi”. Questa frase, proverbio nativo americano, sta alla base dell’iniziativa che si svolgerà sabato 16 dicembre al Museo civico di Crema.

Promosso dall’Associazione Autismo e Dintorni, in collaborazione con L’Ortica di Milano e patrocinato dal Comune di Crema, l’evento vuole togliere il velo che ancora oggi copre la conoscenza di questa patologia. “Ci sono molti tipi di autismo – spiega Antonio Bulfamante, presidente di Autismo e Dintorni e padre di 3 bambini autistici – L’Associazione lavora, in sinergia con altre realtà, per rendere la vita di chi ne soffre e delle famiglie più semplice e serena”.

“Ascolta i miei passi”, questo il nome dato all’evento, prevede principalmente l’ascolto delle storie di chi è affetto da autismo. Scegliendo un lettore mp3 si potrà scoprire la vita di autistici giovani e meno giovani e delle loro famiglie. Lo stesso scegliendo un paio di scarpe esposte all’evento, con la differenza che la storia sarà raccontata ‘in diretta’. 17 vite ‘diverse’ dal normale, che raccontano problemi e speranze di altrettanti nuclei famigliari.

L’iniziativa ha già toccato alcune città del Nord Italia, come Milano, Varese e Pavia, riscontrando grande interesse. “Siamo stati anche al carcere di San Vittore – ha spiegato la presidente de L’Ortica Fabrizia Rondelli – E abbiamo trovato un calore e un’apertura all’argomento davvero commovente”.

“L’argomento è per me molto importante – ha affermato l’assessore al Welfare Michele Gennuso – perché rientra nelle progettualità a lungo termine dell’assessorato: fare rete in modo da offrire tutto il sostegno possibile”. A tal fine c’è già stato un incontro anche con l’Asst di Crema, Comunità Sociale Cremasca e Comune, per iniziare una presa in carico a 360° delle cronicità .

“Questi ragazzi hanno un grande potenziale, sono una risorsa – ha proseguito Bulfamante – Occorre dare loro l’opportunità di dimostrare quel che sanno fare”.

L’evento si svolgerà sabato 16 dicembre dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 17.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti