Commenta

Tante iniziative per
il Natale a Crema, tra
solidarietà e spensieratezza

A Crema un Natale di serenità e solidarietà. Partiranno l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata, le iniziative natalizie promosse dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con ProLoco, Confcommercio, Caritas e Gruppo Pantelù.

Il Giorgione, il tradizionale grande albero che adorna piazza Duomo, verrà acceso venerdì intorno alle 17.15, anche alla presenza del vescovo Gianotti. Prima sarà inaugurato il presepe voluto dalla Caritas diocesana, realizzato dagli ospiti della Comunità Giovanni Paolo II. Il presepe è stato costruito grazie all’aiuto di tre presepisti e resterà esposto nel cortile della Curia sino al 6 gennaio 2018. Il programma di venerdì 8 dicembre prevede anche un flashmob promosso dall’US Acli.

Con l’accensione dell’albero si inaugureranno anche una serie di mercatini natalizi, per i quali ha assicurato l’assessore al Commercio Matteo Piloni “si è prestata grande attenzione a presentare merce non in conflitto con quella proposta dai commercianti del centro. Non voglio rispondere alle polemiche, solo ricordare che si fanno le cose per bene, perché portare le persone a Crema significa favorire il commercio locale, non cassarlo”.

I Mercatini Sotto l’Albero si terranno l’8 e il 9 dicembre e a questi seguiranno , il 10-11 e 12, le bancarelle di Santa Lucia. E poi ancora dal 16 al 26 la piazza sarà animata da veri e propri mercatini di Natale, per la prima volta a Crema.

Sempre per favorire il commercio, oltre che per fare un piccolo regalo ai cittadini, è stato allungato a 90′ il parcheggio gratuito: dalle 18, dal 15 dicembre al 6 gennaio, non sarà più necessario pagare il ticket per gli stalli blu.

E con il Natale torna anche la solidarietà dello storico Gruppo Pantelù, in azione già dai giorni antecedenti Santa Lucia, sino a gennaio, con la visita in città della Befana. Caramelle, giocattoli e peluches per tutti i bambini. Immancabili, come sempre, gli zampognari, che faranno visita al Kennedy e al reparto di Pediatria dell’ospedale Maggiore. Nel frattempo, gli instancabili volontari del Gruppo hanno già preparato 120 pacchi di giochi e 70 borse scuola per i bambini che ne hanno più bisogno.

Fondamentale nella macchina organizzativa l’appoggio della Pro Loco di Crema, che promuove e sostiene tutte le iniziative natalizie e ha contribuito all’allestimento delle luminarie.

“Vogliamo, innanzitutto, regalare ai cremaschi un Natale ricco di serenità e spensieratezza”, ha concluso Piloni.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti