Commenta

Ladri di pesce in azione:
buco nel muro e via 20
tonnellate di prodotti ittici

Maxi furto di pesce nei giorni scorsi in un’azienda di Ripalta Cremasca. Ignoti malviventi sono entrati in azione in via Marco Polo nell’orario di chiusura delle aziende. Per accedere all’azienda di import-export di prodotti ittici dove intendevano mettere a segno il colpo, i ladri sono entrati passando dal capannone adiacente, di un’impresa edile, praticando un buco nel muro.

Di qui sono riusciti ad accedere alle celle frigorifere, da cui hanno asportato 20 confezioni da mille chili l’una di pesce surgelato per un totale di 20 tonnellate, che sono state probabilmente caricate su un camion che aspettava all’esterno, per poi defilarsi indisturbati con il favore delle tenebre.

Solo nella mattinata del 5 dicembre, alla riapertura dopo il fine settimana, il titolare dell’azienda si è reso conto di quanto era accaduto e si è recato presso i Carabinieri di Crema per sporgere denuncia. I militari al comando del maggiore Carraro hanno quindi effettuato un sopralluogo sul posto e immediatamente sono quindi scattate le indagini. Il danno, in ogni caso ingente, è ancora da quantificare.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti