Commenta

Rischio gelo per i
contatori dell'acqua:
i consigli di Padania Acque

In queste giornate di freddo intenso e di rischio gelo, Padania Acque rammenta alcuni semplici e utili suggerimenti in merito alla corretta manutenzione dei contatori dell’acqua. Molti contatori, infatti, sono esposti al pericolo gelo perché protetti malamente: con materiali poco idonei come stracci, fogli di plastica o ritagli di lana di vetro o lana di roccia.

Sia per quanto riguarda la funzionalità che per il fattore igienico, l’azienda consiglia di coibentare lo sportello che chiude la nicchia di contenimento verso l’interno, cioè isolarlo termicamente, con un pannello isolante in poliuretano, polistirolo o materiali simili e fissarlo opportunamente. Inoltre è opportuno avvolgere con più giri di nastro speciale di isolamento (usato dagli idraulici e reperibile nei negozi di ferramenta) le tubazioni, i rubinetti ed il contatore, escludendo le leve di manovra e il coperchio sopra il vetro.

“Prestando attenzione a piccoli accorgimenti, si possono scongiurare eventuali danni provocati dal formarsi del ghiaccio nelle tubazioni e nel contatore stesso, causandone la rottura” evidenzia l’azienda.

In caso di temperature estremamente basse (temperature sotto lo zero per un periodo prolungato cioè per più giorni consecutivi), e se l’acqua rimane ferma a lungo nell’impianto per mancanza di utilizzo, si può lasciare leggermente aperto un rubinetto e fare scorrere un filo d’acqua, per evitare il formarsi di ghiaccio nelle tubazioni del contatore. “È sufficiente una modesta quantità d’acqua: meglio evitare sprechi inutili” suggerisce ancora Padania Acque. “Se anche ciò non dovesse bastare, si suggerisce di riscaldare le tubazioni del contatore con acqua calda o fonti di aria calda, evitando fiamme libere o altre sorgenti di fiamma”.

© Riproduzione riservata
Commenti