Commenta

Pergolettese spietata:
4-1 contro il Dro. Domenica
trasferta a Ponte San Pietro

Una Pergolettese spietata e arrabbiata non ha lasciato scampo ai trentini del Dro. Scesi in campo con la giusta cattiveria agonistica e determinazione, i gialloblu capitanati da bomber Ferrario, hanno aggredito sin dal fischio d’inizio gli avversari, non concedendo neanche un metro di campo , in attesa di colpirli alla prima occasione.

Pronti via e già al 3’ prima occasione da rete con Ferrario che impegna severamente Chimini con una girata da centro area. Al 17’ il capitano lavora un bel pallone e assist per Dragoni, tiro in diagonale che il portiere trentino devia in angolo. Il gol è nell’aria e arriva un minuto dopo grazie a un angolo battuto da Boschetti, colpo di testa di Ferrario e sulla linea di porta si ha la sensazione che ci sia stata una leggera deviazione di testa di Poesio. Neanche le riprese televisive sono riuscite a far chiarezza sull’episodio, ma in sala stampa lo stesso Poesio ha assegnato il gol al bomber gialloblu. Sull’onda del gol e col Dro frastornato, il Pergo ha continuato a premere arrivando vicino al raddoppio al 27’ con una splendida azione corale con cross finale preciso di Villa che Guarino è riuscito a deviare in angolo con un recupero affannoso anticipando la deviazione di Ferrario. A questo punto il Dro ha provato a imbastire una timida reazione senza creare grossi problemi per la difesa cremasca, per poi soccombere per la seconda volta grazie alla segnatura di Poesio al 40’ che ha finalizzato un assist di Boschetti con un dribbling sul suo diretto marcatore e conclusione nell’angolino.  Prima della chiusura del primo tempo il terzo gol ad opera di Ferrario lanciato solitario verso la porta con palla in rete grazie un morbido tocco. Ad inizio di secondo tempo sugli scudi il giovane Morello (classe ’99) incontenibile  sulla sua fascia, applauditissimo per delle belle serpentine che hanno creato diverse situazioni pericolose. Dopo un colpo di testa ravvicinato di Aquaro respinto da Leoni il quarto gol della Pergolettese al 70’ con un colpo di testa di Ferrario. A questo punto numerosi i cambi dalle panchine con l’allenatore del Dro che sfrutta tutti i 5 cambi a disposizione, mentre Curti usa i soliti 3. Prima della chiusura il gol della bandiera del Dro con un colpo di testa da breve distanza di Casolla che ha fissato il punteggio finale sul 4 a 1.
Salutare vittoria che allenta le tensioni accumulate in settimana alla vigilia della insidiosa trasferta di Ponte San Pietro.

© Riproduzione riservata
Commenti