Commenta

Nessuna dimissione da Donida:
'Mangerò il panettone. Agazzi-
Beretta come Caligola-Nerone'

Nessuna dimissione da parte di Gianmario Donida: “Mangerò ancora il panettone, io insieme al coordinamento”.

Non si ferma il botta e risposta tra i consiglieri comunali Antonio Agazzi e Simone Beretta e il coordinatore cittadino di Forza Italia Gianmario Donida. Il commento alla faccenda dei probiviri sembra non essersi ancora esaurito e ha dato, alle due fazioni interne al partito, nuovi spunti per il proseguo dei dissapori.

“Ho letto sui giornali le affermazioni rancorose e farneticanti dei due consiglieri – ha detto Donida – E se io sono Attila, loro mi sembrano Caligola e Nerone, colti da manie di grandezza ed errate convinzioni”. E’ aspra la risposta tanto quanto l’attacco. Per il coordinatore nessuno ha vinto in questa storia: “Tutti sanno cosa hanno fatto in campagna elettorale. Perciò suggerirei di non ricordarci gridando cosa hanno combinato. Sarebbe meglio che un velo pietoso coprisse quei momenti”. Il coordinatore cittadino definisce i consiglieri come “dei piccoli Alfano”, che mirano alle candidature per Regionali e Politiche: “Potrebbero invece provare a lavorare come si deve con il partito nell’attuale spazio che ricoprono in consiglio. Ma sappiamo che a loro non basta. Ora si sentono invincibili”.

E Donida chiude con un invito, ai due consiglieri, alla riflessione se Forza Italia sia davvero il loro partito o se sia meglio “che lo lascino in mani sicuramente migliori delle loro. Questo è definitivo”.

ab

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti