Eventi
Commenta

Aperunning in Rosa ai nastri di partenza. Appuntamento alle 20 all'Austroungarico

Nell’ambito delle varie iniziative organizzate in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Rete Con-Tato, con la preziosissima collaborazione degli amici dell’Aperunning organizza il 3° Aperunning in Rosa per dire ancora una volta NO alla violenza contro le donne.

La manifestazione si svolgerà questa sera, mercoledì 22 novembre con partenza alle 20 dal Mercato Autroungarico: presentandosi un poco prima sarà possibile iscriversi alla corsa/camminata non competitiva per le vie del centro storico; durante la serata balleranno le allieve dei corsi di danza delle ACLI e, a seguire, un ricco apericena con intrattenimento. Quella sera verranno anche premiati gli studenti vincitori del concorso grafico indetto questa primavera da Rete Con-tato in alcuni istituti superiori della città e tutti i lavori in concorso saranno esposti quella sera al Mercato Austroungarico.

L’edizione dell’Aperunning in rosa di quest’anno ha raccolto la preziosa collaborazione e la sponsorizzazione della Zeta Service, un’azienda milanese ma di origine cremasca, che con il suo Progetto Libellula ha ricevuto lo scorso anno il riconoscimento anche del Sindaco milanese Sala: la Zeta Service ha realizzato un’importante e approfondita ricerca sulla violenza di genere coinvolgendo un network di aziende, per la prima volta unite per contrastare il fenomeno (www.progetolibellula.com). Con Rete Con-Tato sono allo studio collaborazioni sul nostro territorio, per le quali ci auguriamo di darvi presto ulteriori
aggiornamenti.

Rete Con-Tato è anche impegnata con interventi di informazione, sensibilizzazione, ma soprattuto prevenzione nelle scuole del territorio. In particolare, sono in programma incontri con gli studenti del Liceo Racchetti delle classi quarte: alcuni professionisti esperti della Rete, accompagnati dagli atleti della Pallacanestro Crema (che anche quest’anno proseguono con il progetto “no violenza contro le donne” indossando maglie rosa con la scritta nel campionato di basket italiano di serie B), incontreranno i ragazzi e le ragazze e ragioneranno con loro sul fenomeno della violenza e degli stereotipi di genere.

Inoltre, grazie alla sensibilità di alcuni insegnanti che ce ne hanno fatto esplicita richiesta, in occasione del 25 novembre presso i quattro plessi del Liceo Racchetti verranno allestite delle installazioni con le scarpette rosse (simbolo ormai della lotta alla violenza di genere) e una serie di manifesti con frasi e statistiche sul fenomeno.

© Riproduzione riservata
Commenti