Cronaca
Commenta

13 eventi a Crema per gridare ancora 'No!' alla violenza sulle donne

Convegni, flash mob, spettacoli teatrali, dibattiti e la tradizionale “Zapatos Rojos”. Oltre 10 eventi, che certamente non cambieranno il modo in cui alcuni uomini (mal)trattano le donne, ma sicuramente dimostrano il lavoro che viene portato avanti in termini di aiuto e sensibilizzazione al tema.

E’ quanto l’amministrazione comunale, con l’aiuto di diverse associazioni del territorio, ha organizzato per celebrare il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

Anche nel 2017 nel nostro Paese i femminicidi hanno superato quota 100: una vittima ogni 3 giorni. Negli ultimi 10 anni hanno perso la vita 1.170 donne. A queste vanno aggiunte le vittime di maltrattamenti, stalking, violenza verbale e psicologica. “E’ una triste realtà che accompagna il nostro quotidiano – ha affermato l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Crema Emanuela Nichetti – Per questo vogliamo dare la massima visibilità possibile alle iniziative messe in campo anche quest’anno: per andare incontro alla gente in modo che rifletta su quanto accade, purtroppo ogni giorno, sotto i nostri occhi”.”.

Si comincia mercoledì 22 novembre con l’Aperunning in Rosa (partenza alle 20 dal Mercato Austroungarico). Da venerdì 24 fino a domenica 26 sul sagrato del Duomo saranno posizionate le “Zapatos Rojos”, iniziativa internazionale che vede nelle piazze l’installazione Scarpette Rosse in ricordo delle vittime di violenza di genere. In questo contesto sabato 25 dalle 14.30 alle 16.30 si svolgerà un live painting dal titolo “That’s love” dove alcuni writers si esibiranno in opere dedicate al mondo femminile.

L’associazione “Donne contro la Violenza” ripeterà l’iniziativa dei sacchetti del pane, portata avanti con il sostegno del Leo Club e la collaborazione dei panifici del territorio che distribuiranno i sacchetti del pane recanti la scritta “Per molte donne la violenza è il pane quotidiano”. L’associazione ha in programma anche uno spettacolo (venerdì 24 e in replica sabato 25) in sala Costi alle 21, dal titolo “Amore canaglia”.

Il Cisl – Coordinamento donne propone lo spettacolo “Anima Recisa”, sabato 25 novembre alle 10 presso il teatro dell’oratorio del Sacro Cuore a Crema Nuova. Lo stesso giorno alle 21, presso l’ex oratorio del Duomo in via Forte, l’associazione Libera Cremasco tratterà il tema della violenza da un’altra prospettiva con il convegno “Le donne tunisine chiedono verità e memoria”.

Domenica 26, alle 16.30 in Sala Costi, si svolgerà un’altro spettacolo, in forma di monologo dal titolo “D’amore e di follia”, ideato e interpretato da Anna Scola. Alle 18 presso la sala Polenghi dell’ospedale Maggiore l’associazione “Donne contro la violenza” presenta il progetto “Progetto FORMA al via” seguito da un concerto della corale Marinelli.

Lunedì 27 novembre alle 20.30 in sala Ricevimenti si parlerà invece delle “Risorse delle donne”, partendo dalle difficoltà di conciliazione tra casa e lavoro. Il convegno è a cura di Ruolo Terapeutico di Crema.

Infine, mercoledì 6 dicembre alle 18, presso la sede di “Donne contro la violenza” in via Mercato 27, sarà presentata l’agenda 2018 dell’associazione.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti