Commenta

I Saints lasciano
il segno:
Videoton ko 4-8

Era iniziata nel migliore dei modi la gara con i Saints: grazie al contropiede perfetto di Maietti, che salta il portiere e deposita in rete, e alla botta di prima di Villa da fuori, colpo di potenza e grande tecnica, il Videoton si era presto portato sul 2-0. Una partenza incredibile, che ha visto i rossoblù mantenere il doppio vantaggio fino a metà frazione circa con una prova convincente.
I rossoblù, però, hanno spento la luce all’improvviso: un black-out tanto improvviso, quanto determinante ai fini del risultato.

Ancora una volta i cremaschi pagano dazio da calcio d’angolo: due corner in sequenza costano infatti due reti che ristabiliscono la parità nell’arco di pochi istanti. Letale l’uno-due dei Saints, che non si accontentano del 2-2: gli ospiti sentono che è il momento di affondare il colpo e bucano la retroguardia locale per altre due volte prima dell’intervallo. Una botta terrificante dalla distanza e un’incursione in velocità, ribadita in rete, portano il parziale sul 2-4 con cui si rientra negli spogliatoi.

Minuti al buio anche quelli in avvio di ripresa per il Videoton, che nel secondo tempo incassa due gol in pochi secondi. Un 2-6 difficile da rimontare, che si trasforma nella proibitiva montagna del 2-8 entro la metà della ripresa a causa di altre due distrazioni, appesantite dal rosso comminato a Peverini per somma di ammonizioni.

Mister Uccheddu si gioca quindi il portiere di movimento: maglia camouflage per Lopez e moto d’orgoglio del Videoton, che con cinque giocatori di movimento gioca bene.
Una buona circolazione porta al 3-8 di Villa, che incastra il pallone all’incrocio: servirebbe un miracolo per trovare altri 5 gol in 5 minuti, ma i Saints sono dall’altra parte del campo e non accolgono le preghiere cremasche.
La gara si accende, ma gli ospiti tengono botta, incassando il 4-8 grazie alla puntata vincente di Tosetti e sfiorano anche il 9° gol, con Mastrangelo che para il tiro libero allo scadere.
Una sconfitta da accettare e di cui fare tesoro: pochi giorni e si torna subito in campo!

© Riproduzione riservata
Commenti