Commenta

Case parrocchiali
nel mirino: razzie
a Vailate e Camisano

Due furti ai danni di altrettanti sacerdoti nel fine settimana appena trascorso. Il primo si è verificato presso la casa parrocchiale di Casaletto di Sopra. E’ stato il collaboratore parrocchiale, don Massimo, a chiamare i carabinieri, denunciando il furto, verificatosi durante la sua assenza, tra le 17.30 e le 23 di sabato 11 novembre. Gli ignoti malviventi si sono intrufolati nell’abitazione scassinando una finestra e hanno asportato denaro per 100 euro. Le indagini, da parte dei carabinieri di Camisano, coadiuvati dal nucleo radiomobile di Crema, sono tuttora in corso.

Il secondo colpo, nella stessa serata, si è verificato presso la casa parocchiale di don Natalino Tibaldini, parroco di Vailate, assente in questi giorni per una missione all’estero. I Carabinieri della stazione locale sono intervenuti per un sopralluogo, chiamati dalla sorella del sacerdote nella sera del 12 novembre. Secondo quanto denunciato, i ladri si sarebbero introdotti nell’abitazione scardinando la porta di ingresso del piano terra e quella del primo piano, mettendo a soqquadro tutta l’abitazione. Ancora da quantificare la refurtiva, che si ipotizza essere di modesto valore. Le indagini sono in corso. Nulla esclude che potrebbe trattarsi degli stessi ladri in entrambi i casi.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti