Commenta

Anche Cremona all'apertura
del week end gourmet
di Eataly Milano

Aperto ieri a Milano a Eataly Smeraldo, presente l’assessore al Turismo e Commercio di Cremona Barbara Manfredini, il Festival delle paste ripiene. Dal 10 al 12 novembre viene proposto un itinerario alla scoperta della grande tradizione della Lombardia Orientale con protagonisti 15 tra chef e artigiani scelti tra i migliori interpreti della pasta ripiena. Se l’Italia è il Paese della pasta, il territorio compreso tra Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova (ossia East Lombardy, Regione Europea della Gastronomia 2017 in partnership con Acqua Panna-S.Pellegrino, Consorzio Franciacorta e Grana Padano) è certamente la patria della pasta ripiena, una prelibatezza da gustare al ristorante così come nella versione casalinga, con la sfoglia stesa a mano e un ripieno ricco e multiforme.

Che siano tortelli mantovani o cremaschi, casoncelli bresciani o bergamaschi, agnoli o ravioli, ognuno è ricco di personalità: alcune specialità propongono ripieni dalle note vegetali e fresche; altri sono a base di carne, golosi. Ed è bello anche scoprire il rimando a sapori antichi, rinascimentali, quando le barriere tra dolce e salato non esistevano, o quasi.

Eataly Smeraldo ospiterà 15 fra i più rappresentativi chef e artigiani di East Lombardy invitati a proporre un’antologia di paste ripiene che si alterneranno fino al 12 novembre. Il programma propone un itinerario alla scoperta della migliore tradizione del territorio.

GLI ORARI: Sabato 11 novembre, dalle ore 11.00 alle ore 15.00 e dalle ore 18.00 alle ore 23.00; domenica 12 novembre, dalle ore 11.00 alle ore 15.00.

Territorio cremonese rappresentato dagli chef Paco Magri di Cremona (tortelli di Tognazzi con ripieno di tarassaco, ricotta e mascarpone con salsa noci e maggiorana) e Stefano Fagioli di Ripalta Cremasca (tortelli cremaschi ripieni di amaretto al cacao, uvetta sultanina, biscotto mostaccino, cedro e mentina con burro e Grana Padano DOP).

© Riproduzione riservata
Commenti