Ultim'ora
Commenta

Nuova linfa per la procura:
arrivati due nuovi pm. Al
completo la pianta organica

Nella foto, da sinistra le due pm Prette (a sinistra) e Milli e il gruppo di magistrati del tribunale e della procura

Nuova linfa per la procura di Cremona: due nuovi pubblici ministeri si sono aggiunti da pochi giorni all’organico della procura. Si tratta di due giovani magistrate, pubblici ministeri togati: si tratta di Ilaria Prette, che ha svolto il tirocinio a Torino, e Milda Milli, con tirocinio a Genova. I due nuovi sostituti procuratori si aggiungono ai colleghi Francesco Messina, Ignazio Francesco Abbadessa e alle colleghe Lisa Saccaro e Carlotta Bernardini, queste ultime arrivate nel gennaio di due anni fa. Dunque sei pm più il procuratore capo Roberto Pellicano, che si è insediato lo scorso 4 luglio. Pellicano, 57 anni, originario di Sassari, ex sostituto procuratore presso il tribunale di Milano, ha sostituito Roberto di Martino, che dopo otto anni a Cremona ha lasciato la magistratura per andare in pensione. “Lavoreremo tanto”, aveva detto il nuovo procuratore in occasione del suo insediamento, “con fermezza, con determinazione e con rispetto di tutti. Vorrei dare un’immagine di una procura che lavora per la gente”. Ora alla ‘squadra’ si sono aggiunti due nuovi pm. Ora la pianta organica, che prevede sette magistrati inquirenti, compreso il procuratore, è completa.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti