Commenta

Chiusa una pizzeria
di Vailate per lavoro
in nero a un clandestino

I carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cremona in collaborazione con i carabinieri di Vailate, hanno proceduto al controllo di una pizzeria da asporto di Vailate.

Il titolare, A.A., era stato arrestato il 10 ottobre scorso per detenzione e spaccio di stupefacenti. L’uomo, un 40enne marocchino, aveva lasciato quindi in gestione del locale la moglie. Ma i militari hanno scoperto che stava impiegando un dipendente straniero clandestino, senza regolare assunzione.

I carabinieri hanno emanato una sanzione di 3.800 euro e la sospensione dell’attività commerciale. La donna è stata anche denunciata alla Procura della Repubblica per aver impiegato un operaio privo di permesso di soggiorno.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti