Commenta

Due borse di studio da 1.000
euro per il Concorso Fayer
promosso dal Rotary Club

Al via la sesta edizione del “Concorso Fayer”, organizzato dal  Rotary Club Crema, in collaborazione con il Rotary Club francese di Salon de Provence con cui è gemellato. Fayer, deceduto nel 2012, era esponente del movimento pittorico conosciuto come chiarismo lombardo.

Il concorso invita gli allievi del Liceo Munari a realizzare opere artistiche che declinino il tema rotariano dell’anno: “Making the difference”. Tema nato, come ha spiegato il presidente Renato Ancorotti, “Perché i rotariani hanno l’obiettivo comune di fare la differenza, nelle nostre comunità e nel mondo. Con le nostre azioni, attraverso il nostro servizio, vogliamo fare la differenza nelle vite degli altri. Ed è ciò che, del resto, ognuno di noi può fare nel suo piccolo”.

Grazie alla collaborazione del dirigente Tadi e sotto la supervisione della prof.ssa Grossi, gli studenti creeranno opere che saranno premiate questa primavera al Teatro San Domenico, gentilmente messo a disposizione dalla Fondazione. “Oggi siete chiamati ad esprimere questo ideale, e non c’è mezzo di comunicazione più effettivo dell’arte – ha proseguito Ancorotti – perché l’arte è un linguaggio al tempo stesso individuale e internazionale, e rispecchia in questo l’identità del Rotary”.

Gli studenti premiati si aggiudicheranno due borse di studio di 1.000 euro ciascuna, messe a disposizione rispettivamente dal Rotary Crema e dal Rotary di Salon.

© Riproduzione riservata
Commenti