Commenta

Vittoria della Pergolettese
sul campo del Voltini
contro la Romanese

Soltanto un super Mazzetti, unita a un po’ di imprecisione degli attaccanti gialloblu’, hanno permesso alla Romanese  di uscire dal Voltini con un solo gol al passivo, dopo una gara giocata esclusivamente in fase difensiva. La Pergolettese, nonostante i novanta minuti di pressione costante, ha faticato per superare l’arcigna difesa ospite, anche se le occasioni  per passare in vantaggio non sono certo mancate. C’è voluta una testata vincente del suo bomber Ferrario, a un  minuto dal novantesimo, su assist sempre di testa di Poesio, a regalare ai suoi compagni e ai tifosi una vittoria meritatissima per le numerose occasioni sprecate. Una vittoria che sembrava ormai stregata , una contesa che pareva avviata verso il risultato ad occhiali che avrebbe acceso parecchie polemiche e recriminazioni.

Non è stato semplice per Manzoni &co. scendere in campo, dopo la debacle di mercoledì a Rezzato, che ha inevitabilmente condizionato  la truppa gialloblu, sia per la voglia di riscattarsi davanti ai suoi tifosi.e sia per agguantare i 3 punti in palio, obiettivo che alla vigilia era stato valutato di vitale importanza. La pioggia incessante e il campo sempre più pesante hanno aggiunto altre difficoltà da superare, oltre alla difesa a oltranza dei bergamaschi e alla fatica che inevitabilmente si e’ fatta sentire per le due gare disputate in precedenza. Enorme la differenza tecnica sul rettangolo di gioco e le cinque o sei occasioni nitide create ne sono state la testimonianza. Naturalmente la Romanese, con molti ex in formazione (Mazzetti, Zanoni, Molinelli e Martinelli) ha messo in campo le armi a sua disposizione, provando ad arginare la manovra d’attacco dei gialloblu’, fattasi sempre più incessante col passare dei  minuti, giocando per quasi tutto l’incontro sotto la linea della palla, con il chiaro obiettivo di portar via almeno un risultato positivo, visto la classifica deficitaria. Gia’ all’avvio la concreta di passare in vantaggio con Ferrario che di testa all’altezza del dischetto di rigore svirgola un appetitoso pallone servitogli dalla sinistra da Villa. Al 13’ Dragoni da pochi passi dalla porta si e’ cisto respingere la sfera da Mazzetti, palla a Poesio che scheggia la traversa. Al 29’ Dragoni pesca Manzoni in area in posizione invitante, girata di testa debolmente e Mazzetti para. Dopo l’intervallo il secondo tempo si apre ancora con una testa di Ferrario troppo centrale.

Al 51’ furibonda mischia davanti alla linea di porta della Romanese ma sia Poesio che Ferrario si sono visti respingere le conclusioni fortuitamente dalle gambe dei difensori. Al 55’ e 69’ altre due conclusioni dell’indemoniato Ferrario; la prima in diagonale di poco a lato, la seconda con tiro potente parato da Mazzetti. All’83’ Peri centra teso sul secondo palo per Pedrabissi (entrambi neo entrati), pronta girata volante e palla di poco a lato. All’89’ il gol di testa di Ferrario che un minuto dopo ci riprova ancora di testa su cui Mazzetti si esalta deviando in angolo. Poi nei 5 minuti di recupero totale controllo della palla fino al fischio di chiusura Per la Pergolettese 3 punti importantissimi, visti gli altri risultati, che le permette di rimanere nella scia del gruppo di testa  alla vigilia della trasferta di domenica prossima a Grumello del Monte dove probabilmente trovera’ ancora una squadra chiusa che provera’ a sfruttare le ripartenze. Anche a Grumello i 3 punti in palio saranno importanti per poi proiettarsi verso i due big match susseguenti (Pro Patria e derby col Crema).

© Riproduzione riservata
Commenti