Cronaca
Commenta

Ecomostro in via Indipendenza: possibilità per la sede dell'asilo nido comunale

L’ecomostro di via Indipendenza potrebbe ospitare l’asilo nido comunale. La Giunta ha deliberato parere favorevole al cambio di destinazione d’uso richiesta dalla proprietà.

Un compromesso tra pubblico e privato per cui una parte dell’immobile verrebbe utilizzata per gli uffici direzionali e commerciali della Gerundo Center srl, proprietaria dell’immobile, e gli spazi restanti sarebbero così adibiti ad asilo infantile ora sito in via Dante.

“Siamo al lavoro per sbloccare la situazione – ha detto l’assessore all’Urbanistica Matteo Piloni – Al momento si stanno costruendo, passo dopo passo, le condizioni perché un immobile che sta creando problemi di degrado, sicurezza e decoro venga riqualificato”. Sì, sicurezza, perché alcuni mesi fa la polizia aveva trovato all’interno della struttura una decina di giacigli improvvisati dai senzatetto. Durante il controllo gli agenti avevano anche riscontrato tracce di fuochi accesi recentemente, forse per cucinare. Dato che l’immobile è privo di qualunque misura di sicurezza, era stato quindi richiesto agli uffici comunali di emettere un’ordinanza per la messa in sicurezza e per l’inibizione dell’accesso da parte di persone non autorizzate.

La riqualificazione del Corpo di Guardia a Porta Ombriano, l’avvio del recupero dell’Area Ex Tamoil di fronte ai Giardini Pubblici, l’ok alla modifica di parte della destinazione d’uso della Scuola di Cielle in Viale Europa. Tutte “Operazioni complesse, che richiedono sempre un bilanciamento fra l’interesse pubblico e la sostenibilità dell’operazione da parte dei privati investitori, ma che vanno intraprese con determinazione se si vuole provare a ridare volto, decoro e sicurezza ad aree degradate – ha aggiunto il sindaco Stefania Bonaldi – Ci muoveremo con decisione lungo questo crinale, con il supporto della struttura comunale”.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti