Scuole
Commenta

Alternanza scuola - lavoro: firmata la convenzione tra San Domenico e Sraffa

Firmata nei giorni scorsi dalla dirigente scolastica Roberta Di Paolantonio e dal presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione San Domenico Giuseppe Strada, la convenzione che consentirà diverse occasioni di alternanza scuola lavoro per gli studenti dei vari indirizzi di Sraffa e Marazzi.
Nello specifico, considerando che la Fondazione in una logica di interazione con i soggetti che operano nel territorio, è solita avvalersi della collaborazione di istituzioni pubbliche per la fornitura di servizi collegati alle iniziative del teatro, per l’anno scolastico in corso, con favore ha colto l’offerta di supporto dell’istituto Sraffa.

La dirigente scolastica e il collaboratore Michele Perna nel corso di queste settimane hanno condiviso una serie di iniziative con la Fondazione San Domenico, che hanno portato alla definizione di un articolato programma che vedrà come protagonisti gli studenti dei corsi: enogastronomico (catering e banqueting), moda (attività legate alla predisposizione di costumi di scena) e produzioni meccaniche (supporto tecnico) per la sezione associata Marazzi, ed infine gli studenti del corso tecnico turistico della sede centrale.

E proprio una delegazione di studenti del corso tecnico turistico sarà impegnata a partire da sabato 4 novembre, in occasione della prima della stagione di prosa, in attività di hostess di sala.

Un’occasione per sperimentare in un contesto lavorativo, abilità di accoglienza e informazione, che costituiscono uno degli elementi caratterizzanti di quel percorso di studio e che vedranno nelle prossime settimane momenti di formazione presso le strutture del teatro.
Per il presidente Giuseppe Strada, l’attivazione di sinergie come quella attivata con la nostra scuola rappresentano “il giusto modo per interpretare l’alternanza scuola lavoro tra due istituzioni culturali del territorio come la scuola e la Fondazione San Domenico, impegnate a fornire servizi alla città e ai ragazzi: una modalità di collaborazione organica”.

Soddisfatta la dirigente Di Paolantonio, “per l’attenzione del territorio ed in questo caso della Fondazione San Domenico, rispetto alle esigenze della scuola e della sua utenza. Un segnale importante di fiducia nei nostri confronti, che ci lusinga e ci impegna ancora di più a sostenere questo tipo di progettualità”.

© Riproduzione riservata
Commenti