Cronaca
Commenta

Schiamazzi in piazza Garibaldi, esposto dei residenti. Bonaldi: 'Massima attenzione al problema'

Troppi schiamazzi in piazza Garibaldi. A denunciarlo una rappresentante dei residenti, che ieri mattina ha incontrato il sindaco Stefania Bonaldi insieme al comandante della polizia locale Giuliano Semeraro.
Il sindaco Bonaldi

Durante l’incontro è stato consegnato al sindaco un esposto, firmato da 32 residenti, nel quale si lamenta appunto il troppo chiasso che si verifica nelle ore notturne, specialmente nel fine settimana. Nel documento si chiede “un’ordinanza comunale al fine di poter sanzionare e non solo richiamare da parte degli enti preposti chi nelle ore notturne turba la quiete pubblica in modo tale da non permettere il regolare sonno ai residenti”.

L’esposto è stato protocollato e il primo cittadino ha garantito la massima attenzione al problema, che verrà discusso nella prossima riunione interforze. Non c’è però bisogno di un’ordinanza particolare, ha spiegato il sindaco, “perché

Il comandante Semeraro

gli schiamazzi ed il disturbo della quiete pubblica sono già di per sé una violazione perseguibile, ciò non di meno insieme alle Forze dell’Ordine valuteremo se sia necessaria l’adozione di ulteriore strumenti di tutela”.

Più articolato il tema del presidio permanente in piazza, a causa del limitato il raggio di azione della polizia locale che fa turno serale solo il sabato e fino all’una del mattino, “quindi la vigilanza per impedire le azioni riportate nell’esposto, dalle urla, ai clacson, all’uso improprio dei veicoli e loro strumenti, ricade sulle altre forze dell’ordine. In qualità di sindaco ho il dovere di riportare queste segnalazioni di cittadini al coordinamento interforze e di chiedere un fattivo interessamento. A maggior ragione quando le comunicazioni sono corrette e rispettose e segnalano obiettive situazioni di disagio come quelle che colpiscono la piazza nelle ore notturne”.
ab

© Riproduzione riservata
Commenti