Commenta

Housing sociale dei Sabbioni:
per il M5s 'nessuna soluzione
e misure del tutto inadeguate'

Le soluzioni proposte nell’incontro del 4 ottobre tra tra Comune, inquilini e Investire SGR sarebbero, secondo il Movimento 5 Stelle Cremasco ” del tutto insufficienti a garantire in modo credibile una soluzione reale del problema” che torna sulla questione dell’housing sociale dei Sabbioni.

Secondo i pentastellati l’Amministrazione dovrebbe sollecitare Investire SGR a procedere con una “valutazione attendibile in assenza di un approfondito e puntuale conteggio dei consumi reali, da sempre inutilmente richiesto. Ma incredibilmente i patti intercorsi fra il Comune di Crema ed Investire SGR hanno trattato in maniera generica e sommaria le vere questioni alla base dei disagi. Un esempio è la necessità di una puntuale lettura dei contatori individuali ed un corretto sistema di millesimazione, la cui mancanza, oltre a causare confusione e disorientamento, provoca l’addebito di spese abnormi per consumi di cui gli inquilini non riescono a capacitarsi. Inoltre, si riproporranno gli stessi problemi che si sono manifestati in questi anni, con l’inevitabile e continuo deprezzamento delle unità immobiliari”.

“Gli inquilini sono certamente i soggetti più deboli in questa partita e vanno tutelati, ma è giusto sottolineare che tutti i Cremaschi subiranno le conseguenze economiche di questa annosa vicenda, con l’inevitabile e continuo deprezzamento delle unità immobiliari di cui il Comune, in un modo o nell’altro, dovrà farsene carico”.

“Il M5S continuerà a monitorare la situazione in cui versa l’housing sociale, pronto ad ascoltare e a suggerire altre strade per la soluzione del problema, al fine di tutelare sia i residenti sia i Cremaschi dalla malagestione di tutta questa faccenda”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti