Cronaca
Commenta

Soncino, spaccio di stupefacenti: arrestato un 18enne clandestino

Due persone segnalate alla Prefettura e una arrestata per detenzione di stupefacenti. E’ il bilancio dei controlli che i carabinieri di Soncino hanno effettuato nei giorni scorsi in una zona periferica del paese.

Una decina di giorni fa, in una cascina lungo la Melotta, i titolari avevano allertato le forze dell’ordine per la presenza di alcuni stranieri che si aggiravano negli stabili abbandonati adiacenti con fare sospetto. Alla vista dei carabinieri i 3 soggetti si sono dileguati a piedi per i campi, lasciando sul posto due auto di grossa cilindrata. Una di queste è risultata essere di proprietà di una donna intestataria di altri 100 veicoli.

I militari sono riusciti ad acchiappare uno dei fuggiaschi, un giovane bresciano, che messo alle strette ha detto di trovarsi lì per fare uso di droga. E’ stato segnalato quale assuntore a scopo non terapeutico.

Nei giorni seguenti i carabinieri di Soncino hanno pattugliato la zona, fino a che ieri mattina hanno fermato un’utilitaria con a bordo una ragazza cremasca, apparsa piuttosto nervosa durante i controlli. Sulla sua auto sono stati ritrovate una dose di cocaina e una di eroina. Anche la ragazza, come il bresciano, è stata segnalata alla Prefettura.

Percorrendo la strada sterrata i militari hanno rintracciato H.L., clandestino nordafricano appena 18enne, che ha detto di abitare in una cascina abbandonata a Romano di Lombardia (Bg). Addosso portava 34 grammi di cocaina e del denaro. Il giovane è stato dichiarato in stato di arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e trasportato al carcere di Cremona.

© Riproduzione riservata
Commenti