Commenta

Dal 25 settembre sui bus
di Autoguidovie personale
in più per controllare i biglietti

Dal 25 settembre 2017 e fino a tutto dicembre impiegati quadri e dirigenti, dall’officina all’ufficio personale di Autoguidovie saranno a bordo degli autobus per supportare i colleghi conducenti nell’attività di verifica e vendita dei titoli di viaggio.

Non vogliamo multare i nostri Clienti, ma vogliamo garantire loro un viaggio sicuro e in regola. Comprare i biglietti, ancor meglio i più conveniente abbonamenti, è semplice, la rete di vendita è estesa e capillare, è possibile farlo anche con la APP,  e poi c’è sempre l’autista con i biglietti di vendita a bordo.

Il personale, ben riconoscibile dalla pettorina blu, contribuirà non solo a contrastare l’evasione, ma sarà punto di riferimento anche per l’informativa e la sicurezza. E’ un’occasione che speriamo ci permetterà anche di migliorare il servizio, ci metterà a diretto contatto con i clienti ascoltando direttamente le loro richieste  e necessità, e che motiverà tutta l’azienda a fare sempre meglio.

La salita dalla porta anteriore non è una nuova regola per i clienti di Autoguidovie, infatti dal 2012 tutti i bus aziendali sono dotati di grande segnaletica semplice e chiara sulle porte. Tuttavia i passeggeri non hanno ancora l’abitudine a mostrare quotidianamente il biglietto all’autista e cosi i 100 “steward” supporteranno clienti e autisti, rendendo il tutto facile e veloce. Chi non è in regola potrà, per non rimanere a terra, acquistare un biglietto all’Infopoint o rivendita, se presente, o dall’autista.

“ Per proseguire con l’importante programma di investimenti per il miglioramento del parco bus e della nostra organizzazione degli ultimi anni occorre perseguire l’attento controllo dei costi, insieme a un incremento dei ricavi che passa anche da un efficace contrasto all’evasione tariffaria – ci racconta il Direttore del personale Corrado Bianchessi. Nello scenario attuale di ulteriori tagli delle risorse pubbliche destinate al trasporto, Autoguidovie vuole stare dalla parte dei passeggeri che usano il trasporto pubblico investendo sul miglioramento dei servizio. “

 

© Riproduzione riservata
Commenti