Cronaca
Commenta

Caserma dei Vigili del Fuoco, delegazione cremasca al Ministero: verso la realizzazione nuova sede

L'attuale caserma dei Vigili del Fuoco

Un passo in avanti per il nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco a Crema. Ieri, lunedì 18 settembre, la trasferta romana del Sindaco Stefania Bonaldi presso il Ministero dell’Interno, accompagnata dal dirigente dell’ufficio Patrimonio e Pianificazione territoriale del Comune di Crema Maurizio Redondi e dal direttore generale di Scrp Giovanni Soffiantini.

Come noto, il 10 marzo scorso il sindaco Bonaldi aveva proposto al Ministero che fossero il Comune di Crema e – per suo tramite – Scrp ad occuparsi del progetto esecutivo, della gara di appalto e della direzione lavori. Nel mese di aprile 2017 il Ministero, fatte salve alcune subordinate, aveva dato il proprio assenso.

“Con l’On.Cinizia Fontana, che ha seguito fin dall’esordio questa vicenda, siamo stati al Ministero dell’Interno al fine di discutere con i dirigenti il testo di convenzione che abbiamo predisposto – spiega il Sindaco Stefania Bonaldi – In sostanza, si tratta di una bozza di atto convenzionale a tre (Comune Scrp e Ministero) che dettaglia gli adempimenti a carico di ciascuno dei contraenti, finalizzati a procedere speditamente verso la realizzazione del distaccamento.”

L’incontro di lunedì ha consentito di mettere a fuoco ulteriori dettagli, oltre a confermare la copertura finanziaria da parte del Ministero nella misura di 1,8 milioni di euro al netto di Iva, per l’impegno relativo alla nuova caserma di via Macallè. Perfezionato l’atto di acquisto dell’area da parte del Ministero, si apre la partita della realizzazione della nuova sede cremasca.

“Abbiamo fatto passi avanti molto spediti – chiarisce il Sindaco – l’innovativa formula proposta, che vede il Comune e per suo tramite Scrp nel ruolo di progettista, stazione appaltante e direzione lavori, è stata apprezzata dal Ministero. Ora con l’aiuto dei tecnici di competenza perfezioneremo il documento, integrandolo con i suggerimenti avanzati dai dirigenti ministeriali. Inoltre sarà mia cura chiedere un incontro con il nuovo comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, ad oggi in fase di insediamento, per poterlo immediatamente informare e coinvolgere nel percorso avviato. L’Amministrazione comunale ha intenzione di chiudere la partita della convenzione, con approvazione da parte di tutti i contraenti, entro un paio di mesi; per il Comune sarà investito il Consiglio comunale. Davvero, non c’è più tempo da perdere.”

© Riproduzione riservata
Commenti