Commenta

Referendum Lombardia,
il sindaco Stefania Bonaldi
voterà sì: le sue ragioni

“Vero che il referendum poteva essere evitato ma è un dato di fatto che c’è e si farà, e a questo punto io andrò a votare e sarò per il Sì”. A dirlo il sindaco di Crema Stefania Bonaldi, che a differenza di quanto sostenuto dal Pd locale e dal segretario provinciale Matteo Piloni (anche assessore della Giunta Bonaldi), voterà a favore della richiesta di dialogo con il Governo centrale da parte di Regione Lombardia.

“Parto dal presupposto che se una scelta può avere delle ricadute positive sulla collettività, sono disposta a votare quello che propone il mio avversario politico, le regole del recinto non possono valere in una politica evoluta. Voterò Si perché credo nelle comunità naturali e nella loro capacità di autodeterminarsi, e in questo principio credo da sempre e per sempre, non secondo le ‘fasi lunari’. Aggiungo che credo nella specificità dei luoghi, una scelta che, tuttavia, almeno per me, non potrà mai soppiantare il primato dell’interazione solidale tra individui e tra istituzioni. Forse questo mi differenzia da altri dei sostenitori del Sì. Si può votare la stessa cosa anche per ragioni differenti.”, prosegue il primo cittadino.

Niente secessione o articolazione individualista delle politiche e dei rapporti fra i territori per il sindaco Bonaldi, ma “Ciò non di meno sono certa che sia nell’interesse nazionale che la Lombardia, guida e traino del Paese, venga messa in condizione di agire con maggiore libertà, non solo per ridurre la forbice del residuo fiscale, ma soprattutto per affrontare meglio la sfida che pone l’Europa e diventare un baluardo sempre più solido per gli interessi dell’intero Paese”.

“Sono convinta che la Lombardia diverrebbe un esempio nell’utilizzo di questo ‘atto di fiducia’, soprattutto se i suoi politici, di tutti gli schieramenti sapranno recuperare il senso più profondo della nostra storia, che è fatta di lavoro, di buona amministrazione e di accoglienza”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti