Commenta

Il Crema cede col Rezzato. Un
rigore a testa nel primo tempo,
poi decide Franchi nella ripresa

Un Crema sfortunato è costretto a cedere in casa al Voltini contro la corazzata del Rezzato, nella terza giornata del campionato di Serie D girone B, disputata mercoledì 13 settembre alle 20.30. Una partita equilibrata, conclusasi nel primo tempo con un 1 a 1 in virtù di due rigori assegnati dall’arbitro, prima al Rezzato e poi al Crema, e decisa nella ripresa da un gol di Franchi che sfrutta un’indecisione della difesa cremina.
Il Crema parte bene, con Tomas e Mandelli che si fanno pericolosi rispettivamente al 6’ e all’11’. Sale poi il Rezzato, che tenta la via verso la porta del Crema prima con Dadson e poi con Ruffini. Doppia occasione ancora per il Crema, al 27’ con tiro di Donida, parato, e al 29’ con Pagano. Ma è il Rezzato a passare in vantaggio al 33’ su rigore, assegnato per un intervento falloso del portiere De Bastiani: è Mincleri a siglare dal dischetto. Al 41’ è invece il Crema che si vede assegnato un rigore per fallo su Pagano: la palla viene messa elegantemente in rete da Erpen con un delizioso cucchiaio. Altra occasione allo scadere per Mandelli, ma il suo tiro è alto.
Secondo tempo che si apre bene per il Crema: doppia occasione al 48’, prima con un tiro di Tomas ribattuto, e poi, sul successivo calcio d’angolo, tiro di Porcino parato. Proprio nel momento in cui il Crema sembra spingere di più, arriva però il gol del Rezzato: al 66’ Franchi raccoglie un pallone in area e lo insacca alla destra di De Bastiani. Grandissima occasione per il Crema al 73’: Marrazzo si libera di più difensori con un dribbling bellissimo in area, mette al centro per l’incornata di Pagano, ma il palo nega il pareggio al Crema. Nell’ultima parte della gara il Rezzato gestisce il pallone e guadagna tempo, fino al fischio finale che decreta la vittoria degli ospiti.
Una sconfitta che fa male, ma che non demoralizza mister Porrini: «Il Crema ha fatto la sua partita, e il gol del vantaggio del Rezzato è venuto fuori nel momento in cui stavamo pressando di più. Dobbiamo sfruttare meglio le occasioni che si presentano, e ci sono certamente alcuni errori che vanno evitati, anche perché maturati in fasi di gioco che avevamo ben preparato in allenamento. Un’altra cosa su cui dobbiamo maturare è che non dobbiamo subire la pressione di chi pensa che il Crema debba vincere per forza: bisogna entrare in campo sereni, lucidi e concentrati solo sul gioco».

© Riproduzione riservata
Commenti