Cronaca
Commenta

'De Genere': la rassegna alternativa che racconta libri e scrittori torna dal 12 settembre

In Italia il 60% delle persone, nell’ultimo anno, non ha letto neppure un libro. Un dato preoccupante che non può essere confortato dal restante 40% di lettori sì, ma sporadici. A Crema, per colmare seppur in piccolo il gap, torna la rassegna letteraria alternativa “De Genere” che parla di libri e scrittori in modo informale, divertente e innovativo. L’obiettivo è quello di avvicinare quante più persone al mondo della lettura, come ha sottolineato l’assessore alla Cultura Emanuela Nichetti.

Nata per gioco da un’idea di Lorenzo Sartori e Mara Serina, la rassegna è alla sua seconda edizione, alla quale partecipano nuovamente i giornalisti Marco Viviani e Paola Adenti, che metteranno “sotto torchio” gli ospiti. Si parte martedì 12 settembre, alle 21, nella nuova sede: il Bar Parko del Bonaldi, (che verrà inaugurato domenica). “De Genere” terrà compagnia ai cremaschi per 3 martedì consecutivi, nei quali saranno presenti altrettante coppie di autori. I primi saranno Francesca Caldiani e Angelo Berti, che tratteranno il genere fantastico. Sarà poi la volta di Claudia Serrano e Alessandro Barbaglia per parlare di solitudini e attese. Infine, martedì 26 settembre interverranno Paola Barbato e Roberto Biffi con misteri e fumetti. La seconda parte della rassegna si svolgerà tra gennaio e marzo 2018, con 3 incontri mensili. Ogni serata è a ingresso gratuito.

“Se ne fanno molte di presentazioni di libri, il punto è come vengono fatte – ha spiegato Viviani – Noi vogliamo andare oltre il libro e arrivare allo scrittore, di raccontare le sue passioni e ispirazioni e lo facciamo con autori emergenti, quelli che danno un reale punto di vista sull’editoria. Ribaltano i generi, li reinventano e li affrontano credendoci appieno”. “Aspettiamo tutti, appassionati e non, per dimostrare che l’idea di leggere un libro non è una cosa superata”, ha concluso Sartori.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti