Commenta

Coppia denunciata per
furto al supermercato
Inchiodata dalle telecamere

Domenica pomeriggio i carabinieri di Romanengo sono intervenuti in un supermercato di Offanengo dove era scattato l’allarme. Nel supermercato era stato messo a segno un furto. La porta antipanico era stata forzata e erano stati rubati alcuni dispositivi elettronici custoditi all’interno di una vetrinetta, più 200 euro in un registratore di cassa. Gli uomini del maresciallo Guarino, neo comandante della stazione di Romanengo, hanno svolto un attento sopralluogo, visionando per ore i filmati di alcune telecamere di privati poste nelle adiacenze del supermercato, e notando transitare più volte un’utilitaria proprio nell’orario in cui era stato commesso il furto. Grazie alle telecamere del Comune i carabinieri hanno potuto rilevare la targa. L’intestatario del veicolo è una ragazza di Vaprio d’Adda, in provincia di Bergamo, che questa mattina è stata sottoposta ad una perquisizione locale, successivamente estesa all’abitazione del padre, che è risultato il vero possessore del mezzo. Sull’auto è stata trovata parte della refurtiva. Le indagini hanno permesso di stabilire che il 50 enne, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, residente a Vaprio d’Adda con l’attuale compagna, domenica pomeriggio ha messo a segno il furto al supermercato per poi vendere parte della refurtiva ad alcuni stranieri rimasti ignoti. Il 50enne e la compagna sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e muniti di proposta di foglio di via obbligatorio dal Comune di Offanengo per tre anni.

© Riproduzione riservata
Commenti