Cronaca
Commenta

Mancano insegnanti di matematica: sul territorio ancora 29 cattedre vuote

Il segnale d’allarme lanciato dall’assessore regionale Valentina Aprea sulla carenza di insegnanti di matematica trova purtroppo conferma anche a Cremona, dove dopo le convocazioni fatte restano ancora ben 29 cattedre vuote relative a questa materia, a sole due settimane e mezzo dall’inizio della scuola. Una situazione piuttosto pesante, come conferma la segretaria provinciale della della Flc Cgil, Laura Valenti. “Come per il personale Ata, accade che a fronte di un incremento del numero di alunni l’organico continua a essere insufficiente”.

“Anche quest’anno resteranno scoperte molte cattedre di materie fondamentali, come la matematica, costringendo al ricorso considerevole di supplenti”. ha detto Aprea. “Nonostante l’impegno delle strutture dell’Ufficio Scolastico Regionale, anche l’inizio del prossimo anno scolastico sembra caratterizzato da una serie di criticità dovute ancora allo tsunami della Buona Scuola rispetto alla composizione degli organici”.

L’altra criticità rilevante è l’assenza di dirigenti scolastici che ha portato a un raddoppio delle reggenze con tutto quanto ne consegue in termini gestionali. Insomma, anche quest’anno si dovrà abbondantemente ricorrere alle supplenze annuali, con tutta la precarietà che ne consegue, “nonostante la riforma della Buona Scuola avesse promesso di mettere uno stop alla supplentite” evidenzia Valenti. E spesso, soprattutto su certe materie, dove c’è penuria di insegnanti, come appunto matematica, oppure italiano, di dovrà ricorrere a un bacino di personale non abilitato.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti