Commenta

25enne marocchino arrestato
per detenzione di droga ed
espulso perché clandestino

I carabinieri del Nucleo Operativo di Crema nella serata del 10 agosto hanno arrestato uno straniero per detenzione di droga. Lungo la statale Rivoltana da alcuni giorni era stata segnalata la presenza di stranieri che si dedicavano verosimilmente al traffico di sostanze stupefacenti. Gli investigatori Nucleo Operativo di Crema hanno così intrapreso dei servizi di osservazione, pedinamento e controllo, riuscendo ad individuare nel pomeriggio di venerdì uno straniero a bordo di una Renault Megane che con fare sospetto si aggirava nella zona. L’uomo veniva seguito sino a Casirate d’Adda dove si fermava per incontrare un’ altra persona. A questo punto gli agenti hanno deciso di intervenire richiedendo anche il supporto di personale in uniforme del Radiomobile, bloccando i due. Dalla perquisizione personale estesa anche al veicolo emergeva che lo straniero deteneva 10 dosi di cocaina nonché 430 euro, mentre l’altra persona risultava essere un tossicodipendente di Ripalta Cremasca, con in tasca una dose del medesimo stupefacente (tutto sequestrato).

Lo straniero risultava essere un 25 enne marocchino senza fissa dimora, con precedenti specifici e quindi veniva dichiarato in stato di arresto, mentre l’italiano è stato segnalato alla Prefettura di Cremona quale tossicodipendente.

Nella mattinata di ieri 11 agosto al Tribunale di Bergamo si è tenuta la convalida dell’arresto ma, su disposizione del P.M., visto che l’avvocato aveva ottenuto i termini a difesa, veniva comunque disposta l’espulsione del territorio nazionale in quanto clandestino.

© Riproduzione riservata
Commenti