Commenta

Wiki Loves Monuments: Crema
partecipa al concorso per
valorizzare il patrimonio culturale

A settembre la sesta edizione dell’iniziativa italiana legata a Wikipedia, che raccoglie le immagini scattate in Italia da cittadini e turisti nei luoghi più caratteristici del Paese

“Wiki loves monuments”, il più grande concorso fotografico al mondo che vuole valorizzare e tutelare la memoria dei monumenti e renderli accessibili a tutti attraverso Wikipedia e Wikimedia Commons. Anche il Comune di Crema ha scelto di aderire all’edizione 2017 per far conoscere, tramite il web, luoghi come il Palazzo comunale, la Biblioteca di via Civerchi (ex palazzo Benzoni), l’ex convento di S. Agostino, sede del Museo civico, la cinta muraria veneta e le due porte tuttora esistenti (porta Serio e porta Ombriano), il Teatro San Domenico, il Mercato austroungarico, l’auditorium di Santa Maria di Porta Ripalta e il monumento ai caduti di piazzale Rimembranze.

 

Il concorso, promosso da Wikimedia Italia e giunto quest’anno alla sesta edizione, si svolgerà nel mese di settembre 2017 e sarà aperto alla partecipazione di tutti i cittadini (fotografi professionisti e dilettanti senza alcuna restrizione di età), che sono chiamati a immortalare e pubblicare con licenza libera scatti che ritraggono i monumenti del nostro Paese.

A partire dalla prima edizione italiana, nel 2012, sono più di 70.000 gli scatti raccolti per Wiki Loves Monuments: le immagini sono riutilizzabili gratuitamente da parte di tutti – istituzioni comprese – per ogni scopo, anche commerciale. Le fotografie vengono inoltre utilizzate per arricchire le oltre 44 milioni di voci di Wikipedia, la grande enciclopedia libera: questo fa sì che le immagini del patrimonio culturale italiano si possano diffondere in modo virale sul web e che tutto il mondo le possa ammirare.

“Ci piace pensare a Crema e al Cremasco come città e territorio della bellezza, immagine che chiama in causa molte dimensioni, certamente quella culturale e dei monumenti inclusa e per questo motivo l’adesione alla edizione 2017 di WLM ci è parsa naturale e opportuna – sottolinea il sindaco Stefania Bonaldi – Ciò proprio al fine di incentivare la promozione della nostra città anche attraverso questi canali web liberi ed accessibili, dunque più frequentati e diffusi. Ci auguriamo quindi che siano tanti i nostri concittadini, specie i più giovani, che vogliano cimentarsi con questo semplice, originale e democratico strumento di marketing territoriale”

Qui la locandina dell’edizione 2017. Tutte le informazioni su come aderire al concorso e come partecipare sono disponibili sul sito di Wiki Loves Monuments Italia, all’indirizzo http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/.

 

© Riproduzione riservata
Commenti