Commenta

Matteo D'alessandro, del
Galilei, vincitore del premio
Ifom 'Studente Ricercatore'

Matteo D’alessandro, studente del Galilei di Crema, ha vinto la 13a edizione del concorso nazionale “Lo Studente Ricercatore 2017” indetto dall’IFOM di Milano, istituto rinomato a livello internazionale nella ricerca sul cancro.

17 anni e un sogno nel cassetto: riuscire a viaggiare molto e a trovare un lavoro che continui a stimolarmi giorno dopo giorno. “Il mondo della scienza mi ha sempre affascinato. Fascino che si è alimentato attraverso gli argomenti visti a scuola, ma soprattutto grazie a esperienze dirette, tra visite a laboratori, stage, o particolari esperimenti”.

Matteo ha brillantemente superato un difficilissimo test d’ammissione insieme ad altri 9 giovani promettenti studenti che sono stati selezionati tra centinaia di candidati provenienti da tutta Italia.
“Lo Studente Ricercatore” è un progetto unico nel suo genere promosso da IFOM: consente ogni anno a una ristrettissima selezione di eccellenti liceali di vivere in prima persona la ricerca scientifica, lavorando intensamente per 15 giorni fianco a fianco con ricercatori provenienti da tutto il mondo. I ricercatori che lavorano in IFOM provengono infatti da circa 25 Paesi nel mondo.

Matteo ha iniziato lunedì 12 giugno il suo stage di 15 giorni in IFOM: lavorerà nell’unità tecnologica di Genomica sotto la guida dei ricercatori Claudia Valli e Mirko Riboni. Si tratta di un’area molto promettente nell’ambito della ricerca sul cancro e per Matteo è una bella scommessa passare dai banchi di scuola alla prova del bancone di laboratorio.

La professoressa del Galilei Maria Angela Scalvini e il dirigente scolastico Angelo Bettinelli hanno proposto la candidatura di Matteo al concorso…e avevano visto bene! “Non mi aspettavo di vincere. Il test era andato abbastanza bene ma la mia media non era altissima: essendo un concorso a livello nazionale non pensavo di avere molte chances. È stata davvero una bella sorpresa”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti