Cronaca
Commenta

Spaccio, smantellati due gruppi attivi tra Annicco e Azzanello

Sette persone in carcere e due ai domiciliari nell’operazione dei carabinieri che ha smantellato una rete dedita allo spaccio di cocaina, hashish e eroina. I dettagli dell’operazione sono stati delineati martedì in conferenza stampa dal comandante provinciale Cesare Lenti e dal comandante del Nucleo investigativo Claudio De Leporini. Gli arresti sono scattati all’alba, dopo un’indagine che ha documentato complessivamente una trentina di episodi di spaccio tra fine 2015 e settembre 2016. Nella rete due gruppi, in contatto tra loro, attivi ad Azzanello (collegato al Bergamasco) e Annicco (collegato al Bresciano). Gli arrestati sono domiciliati nelle province di Cremona, Bergamo, Torino, Catania e Cosenza. La droga, principalmente cocaina, affluiva dalle limitrofe province di Bergamo e Brescia nel comune di Soresina per il successivo spaccio in ambito locale.

L’indagine, ha dichiarato il comandante provinciale Lenti, è stata dedicata al comandante della Stazione di Soresina, il maresciallo Luigi Illustre, recentemente scomparso.

© Riproduzione riservata
Commenti