Ultim'ora
Un commento

Elezioni, Maroni a Crema
per Zucchi e promuovere
referendum indipendentista

“Abbiamo da vincere due importanti battaglie: il referendum per l’indipendenza e le amministrative a Crema”. Queste le parole di Roberto Maroni, questa mattina a Crema per sostenere il candidato sindaco Enrico Zucchi.

Il presidente di Regione Lombardia ha sottolineato quanto sia importante che i sindaci sostengano il referendum di ottobre, “perché ad oggi lo scarto tra quanto i lombardi versano a Roma e quel che torna loro indietro è di 54 miliardi di euro l’anno. Siamo virtuosi, lavoriamo sempre e paghiamo i debiti degli altri – ha proseguito Maroni – ma ora è giunto il tempo di essere premiati per questa operosità”.

Domani “festa della Lombardia, firmerò a Cremona per decretare il referendum. Ma ho bisogno del sostegno di tutti per poter andare poi a Roma, se vincerà il sì, a chiedere almeno la metà di quel che ci spetta”. Il passo più importante di tutta la legislatura, sostiene Maroni, “una battaglia che non possiamo perdere. Come non possiamo lasciarci sfuggire l’occasione che ci si presenta a Crema con le comunali”.

Il presidente si dice per nulla impensierito dal fermento interno al Carroccio delle ultime settimane: “Con Umberto Bossi ho fondato la Lega a metà degli anni ’80. La battaglia per il nord la fanno gli amministratori, non gli ex. E la si fa sui territori.”.

“E’ la battaglia delle battaglie: più siamo, meglio è. Torniamo padroni a casa nostra”, ha concluso Maroni, che poi ha firmato la bandiera della Lega nella sede di partito e si è spostato al centro sportivo San Luigi per conoscere il progetto “Sportabilità”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti