Cronaca
Commenta

Dopo il processo, invece di andare ai domiciliari molesta i passanti: arrestato

Un 37enne di Bagnolo Cremasco è finito in manette per evasione e resistenza a pubblico ufficiale. Sono stati i carabinieri della stazione di Bagnolo Cremasco, nella serata di giovedì, ad eseguire l’operazione. L’uomo lo scorso 18 maggio era già stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale: aveva infatti aggredito degli agenti del Commissariato di Crema che erano intervenuti davanti ad un supermercato dove egli, in evidente stato di ubriachezza molesta, stava rompendo alcune bottiglie di vetro con fare minaccioso. Processato nella giornata di giovedì 25 maggio, è quindi stato condannato a 7 mesi di detenzione domiciliare dal Tribunale di Cremona.

Tuttavia, tornando dalla città, nel primo pomeriggio, anziché rientrare in casa come previsto dalla condanna, si è recato a Vaiano Cremasco, dove in palese stato di ebbrezza alcolica ha cominciato ad importunare gli utenti della strada cercando di deviare il traffico cittadino. A questo punto è stato allertato l’agente della locale polizia municipale, il quale ha cercato di dissuadere il soggetto a continuare con il suo comportamento molesto. Ne è seguito un tentativo di aggressione, che ha indotto l’agente a chiedere l’intervento dei carabinieri di Bagnolo Cremasco. L’uomo è stato così nuovamente arrestato, per evasione e resistenza a pubblico ufficiale. E’ stato quindi portato in carcere in attesa di un nuovo processo, che si terrà per direttissima in giornata.

© Riproduzione riservata
Commenti