Commenta

Elezioni, i 5 Stelle contro
Aiello: 'Non si nasconda
dietro civismo opportunista'

Il Movimento 5 Stelle ne ha per tutti, ed è arrivato il turno della lista civica “Cambiare si può” e della candidata sindaco Mimma Aiello, che per i grillini è tutto meno che “civica”.

“Le peculiarità tra Enrico Zucchi e la Aiello sono sempre di più, tanto che qualcuno ha parlato di ‘Patto fuxia’ tra i candidati. Entrambi non sanno – proseguono i 5 Stelle – oppure vogliono nascondere, chi siano i loro veri sostenitori. Zucchi da un lato si vuole smarcare da CL e dall’altro la candidata Aiello sembra disconoscere Rifondazione Comunista”. Per i pentastellati la Aiello è “sponsorizzata da un partito del quale dovrà sottostare ai diktat (Rifondazione), a cui si aggiungono i Verdi e i Socialisti. Insomma, il solito listone che di civico non ha niente e che, in cambio di una poltrona, è rimasto in maggioranza, pur non condividendo, a chiacchiere, le battaglie cardine della Bonaldi”.

Anche il Bilancio partecipato finisce sotto la lente dei 5Stelle, che sottolineano come la Aiello l’abbia inserita nel programma, dimenticando che fosse stato approvato 2 anni fa dal Consiglio, ma “mai attuato dalla Commissione Statuto e Regolamento che aveva presidenza, guarda un po’, di Rifondazione Comunista”.

“Come Zucchi con CL, anche la Aiello nasconde i simboli di chi la sostiene dietro un civismo apparente. Siamo sicuri che Aiello entrerà in Consiglio e siamo anche sicuri che i suoi voti, al ballottaggio, si riverseranno verso il sindaco Bonaldi. Il M5S Cremasco vuole così mettere in guardia i cittadini cremaschi a non cadere nella trappola di chi si presenta come nuovo adottando operazioni di trasformismo o si nasconde dietro il civismo opportunista”.

© Riproduzione riservata
Commenti