Commenta

Ubriaco lancia bottiglie contro
ambulanza e polizia: immobilizzato
con spray al peperoncino e arrestato

E’ stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale l’uomo che ieri pomeriggio, nel parcheggio di un supermercato cittadino dopo aver aggredito gli agenti della polizia di stato e locale.

Protagonista un uomo, ubriaco, che dopo aver urinato sulla vetrina di un negozio in viale De Gasperi a Crema, si è recato nel vicino supermercato per acquistare altri alcolici. A seguito della segnalazione al 112 sul posto è intervenuta un ambulanza; ma il soggetto, alterato dall’alcol, ha rifiutato le cure dei sanitari e ha lanciato contro il mezzo di soccorso alcune bottiglie di vetro. A quel punto sul posto è giunta una pattuglia della polizia che ha incrociato l’uomo all’uscita del market.

E’ stato a questo punto che ha iniziato ad inveire contro gli agenti, tirando loro altri cocci di bottiglia per poi passare alle minacce di autolesionismo puntandosene una alla gola. Gli uomini della polizia hanno dunque deciso di intervenire utilizzando lo spray al peperoncino, recente strumento di cui sono stati dotati a seguito di un corso di formazione. Lo spray si è rivelato molto efficace: l’uomo in pochi istanti è stato ridotto all’impotenza, evitando danni alle persone, ad eccezione di alcune lievi contusioni riportate dagli operatori all’atto dell’immobilizzazione.

E’ stato poi trasportato in ospedale per ricevere le cure necessarie e poi dichiarato in stato d’arresto e sarà a breve processato per direttissima con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Il Questore di Cremona, nell’apprezzare la capacità di reazione operativa degli agenti nella circostanza, ha sottolineato la grande utilità dello spray al capsicum, che ha da poche settimane affidato in dotazione a tutti gli equipaggi in servizio di volante operanti nel capoluogo e nella città di Crema. “Grazie a questo utilissimo strumento, che viene utilizzato solo quando è evidente l’impossibilità di evitare uno scontro fisico, è possibile operare in assoluta sicurezza, salvaguardando l’integrità fisica degli operatori e delle persone verso le quali viene utilizzato, posto che gli effetti hanno carattere assolutamente transitorio e cessano nel giro di poche ore”, ha concluso il vice questore Daniel Segre.

© Riproduzione riservata
Commenti