Ambiente
Commenta

Maggio di EcoAzioni. Piloni: 'Un modo per partecipare alla pulizia della città'

Dopo il grande successo maturato nel 2016, tornano le EcoAzioni Extra, l’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale, Fiab Cremasco e Legambiente. Anche quest’anno i promotori si sono mobilitati per dedicare un intero mese alla pulizia dell’ambiente, coinvolgendo associazioni locali, istituti scolastici e volontari. Il mese di maggio vedrà la partecipazione di 22 gruppi per un totale di circa 400 persone tra adulti e bambini.

Il primo appuntamento sarà venerdì 5 maggio nel quartiere di Castelnuovo (ritrovo di fronte all’oratorio), il successivo sarà domenica 7 maggio con la pulizia dell’area di fronte alla stazione ferroviaria, il parcheggio della ‘buca’ e la passeggiata lungo il fiume Serio.
La spontanea partecipazione dei cittadini non si sostituisce al lavoro svolto dagli operatori di Linea Gestioni, società cui è affidato il contratto di igiene urbana, ma rappresenta un modo alternativo e sinergico per partecipare alla pulizia della città e sensibilizzare l’opinione pubblica, promuovendo atteggiamenti virtuosi.

Ad ogni associazione che partecipa sarà riconosciuto un contributo di 200 euro, oltre al materiale messo a disposizione da Linea Gestioni. Le iscrizioni sono ancora aperte: per partecipare basta contatare l’ufficio Ambiente del comune di Crema tramite e-mail (servizioambiente@comune.crema.cr.it) o chiamando il numero 0373.894291

“Anche quest’anno abbiamo voluto dedicare un intero mese all’ambiente – dichiara l’assessore all’Ambiente Matteo Piloni –  coinvolgendo associazioni e scuole cremasche a partecipare alla pulizia di alcune zone della città. Ovviamente queste iniziative non si sostituiscono al lavoro di Linea Gestioni, la società a cui è affidato il contratto di igiene urbana, ma sono comunque un modo per partecipare alla pulizia della città e sensibilizzare così l’opinione pubblica ad atteggiamenti virtuosi, sapendo che per qui pochi che sporcano, sono tutti i cittadini a pagare. Ricordando inoltre che una città pulita è una città più bella!”

© Riproduzione riservata
Commenti