Cultura
Commenta

'Immagina. Quando la luce incontra la parola': a Soncino mostra dedicata alla Merini

Dal 6 al 21 maggio all’ex Filanda di Soncino, una mostra fotografica dedicata alla poesia Alda Merini: “Immagina. Quando la luce incontra la parola”. Organizzata dal Cinefoto club con il patrocino del Comune, la mostra verrà inaugurata sabato 6 maggio alle 17.15.

26 artisti si sono prefissi l’obiettivo di imprimere l’immagine delle parole della Merini; un’impresa non facile, perché se la poesia scorre nel tempo, la fotografia, invece coglie l’attimo e impedisce che questo venga cancellato. La sfida che questa mostra intende raccogliere è quella di far dialogare queste due forme d’arte: riuscire a sintetizzare il flusso e lo scorrere della parola nella fissità dell’immagine, facendo incontrare ciò che diviene nel tempo con ciò che il tempo fissa, far incontrare la parola del poeta con la luce del fotografo.

 

“Dall’incontro di queste due diversità, che in comune hanno la capacità di trascinarci con pochi tratti in un mondo nuovo, nasce una nuova ‘Poesia’ che ‘immagina’ propone a chi è disposto a seguire sentieri ed esperienze un poco più inusuali. Alda Merini è la protagonista di questa prima edizione. Vogliamo così rendere omaggio alla poetessa dei navigli, alle sue le suggestioni, alla sua sensibilità, alla sua arte”.

Questi i fotografi che hanno contribuito alla realizzazione della mostra: Giusi Previtali, Antonio Danieli, Andrea Consolandi, Giorgio Torriani, Marco Biatta, Max Cavallari, Fabiano Venturelli, Bruno Barbaglio, Natalia Elena Massi, Alessia Gatti, Donata Ricci, Claudio Festa, Alessandra Garda, Nicole Confortini, Chiara Rossi, Roberto Romagnosi, Michela Ghidini, Lino Martinetti, Piergiacomo Cominetti, Paola Cominetti, Angelo Ratti, Domenico Parigi, Andrea Barelli, Michela Moneda, Cristiano Ghidotti, Cinzia Naticchioni Rojas.

Oltre a poter godere degli scatti per le 2 settimane di apertura, saranno promossi alcuni momenti di riflessione. Il primo si terrà venerdì 12 maggio, presso la sala conferenze; ci sarà un incontro con Aldo Colonnello, saggista e biografo. Ha conosciuto Alda Merini nel 2005 con la quale ha intessuto una profonda amicizia, che lo ha portato a raccontare la sua vita, anche in aspetti poco noti al grande pubblico. Autore del libro “Alda Merini – la poetessa dei navigli” è vicepresidente del comitato Nobel Alda Merini. Domenica 14 maggio, alle 17 presso la sala mostre, si svolgerà invece un reading a cura di Diego Cappelli e Miri Alloisio.

Giovedì 18 maggio, alle 21, Luisa Bondoni storica e critica della fotografia terrà una conferenza dal titolo “Il linguaggio della fotografia. Punti di vista”. Classe 1981 Bondoni inizia a collaborare con il Museo Nazionale della Fotografia di Brescia nel 2004, di cui oggi è la curatrice museale. Realizza commenti critici in cataloghi di mostre, organizza e cura mostre fotografiche. Tiene corsi di storia e tecnica della fotografia nella scuole, organizza corsi, workshop, conferenze, preparazioni a mostre e visite guidate per diffondere la cultura fotografica.

La mostra è a ingresso gratuito e fruibile tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.

AmBel

 

© Riproduzione riservata
Commenti