Sport
Commenta

A Orzinuovi Pallacanestro Crema frena nuovamente la sua corsa in campionato

Nuovo stop per la Pallacanestro Crema. Dopo le due belle vittorie contro Bergamo e San Vendemiano, gli uomini di coach Baldiraghi devono arrendersi ad una capolista non certo degna di tale titolo. La partita è iniziata bene per i nero rosa, apparsi fin dall’inizio in grande spolvero, tanto da segnare 6 punti a 0 nei primi 3’38’’. Con il passare dei minuti tuttavia i padroni di casa sono rientrati gradualmente in partita battagliando contro i cremaschi canestro su canestro ed arrivando alla prima sirena avanti di 2pt. Lo scontro alla pari è proseguito anche nei primi minuti della seconda frazione. Con il passare delle azioni i padroni di casa hanno iniziato a picchiare duro e ad allargare il divario, complice una non eccelsa precisione nel tiro dei cremaschi ed arrivando alla pausa lunga sul parziale di 37 a 23. Rientrati in campo, i leoni cremaschi hanno cercato di cambiare passo per mettere in difficoltà i giallo verdi, soprattutto sfruttando la fisicità dei suoi lunghi per il recupero palla, le fulminee ripartenze di Pasqualin e la possenza di De Min e Liberati. Attacchi quasi puntualmente infrantisi contro la miglior difesa del torneo o resi sporchi da conclusioni forzate. Alla fine dei 40’ regolamentari il verdetto del campo è stato implacabile: Agribertocchi Orzinuovi 72 – Pallacanestro Crema 51. Ma non è tempo di abbattersi. Con la salvezza ormai matematicamente sicura, Del Sorbo e soci dovranno fare ancora un piccolo sforzo per riuscire ad agguantare i play off. Nella 13° e terzultima giornata di campionato la Pallacanestro Crema attenderà al PalaCremonesi la Vivigas Alto Sebino reduce da una sconfitta di misura sul campo di casa contro la Broetto Virtus Padova.

© Riproduzione riservata
Commenti