Commenta

Malfattori colpiscono nelle
cascine fingendosi addetti
dell'ufficio igiene

Hanno già colpito a Moscazzano e Chieve i malfattori che si stanno aggirando nelle cascine del Cremasco a bordo di un’Audi bianca, colpendo le abitazioni di campagna. Giorni fa si erano spacciati per addetti all’ufficio igiene avevano distratto i vari proprietari, portando a termine furti di denaro e monili in oro.

Nonostante le segnalazioni e tentativi di rintraccio, i malfattori erano sempre riusciti ad allontanarsi prima dell’arrivo delle pattuglie. Nel pomeriggio di ieri in una cascina di Camisano in cui si allevano maiali, i ladri hanno tentato lo stesso modus operandi, e mentre due dei tre malfattori intrattenevano l’agricoltore con lo stesso modus operandi, un terzo è riuscito ad entrare in casa ma qui veniva sorpreso dall’anziano padre che chiesto il motivo della presenza ed insospettito dalla giustificazione poco credibile addotta, faceva si che i tre fuggissero a forte velocità verso l’adiacente bretella della Brebemi.

Sono state subito allertate le pattuglie sul territorio, e quelle della provincia di Bergamo, ma i malfattori sono riusciti a scappare. “L’invito che viene rivolto, visto il medesimo modus operandi, soprattutto agli agricoltori che vivono nelle cascine, è quello di fare attenzione e di allertare immediatamente il 112 allorquando si presentassero delle persone a bordo di Audi di colore bianco – ha raccomandato il maggiore Giancarlo Carraro – Nel frattempo sono stati intensificati i servizi nei pressi delle cascine, contattando tutti i titolari al fine di sensibilizzarli sulla questione”.

© Riproduzione riservata
Commenti